Spezzatino di maiale a bassa temperatura

In realtà non so se si tratti proprio di uno spezzatino.
Ok, non so catalogarlo.
M posso dirvi ch il risultato è eccezionale.
No, non perchè l’ho fatto io, ma perchè mia mamma odia la carne e vi dico solo che l’ha mangiato a cena e poi a pranzo il giorno dopo.
Quindi fidatevi, è buono!
Io l’ho cotto con la Crock-pot, ma se non l’avete, sotto vi lascio le indicazioni per farlo senza.

Spezzatino di maiale a bassa temperatura

Ingredienti:
750g di lonza di maiale
35g di farina bianca
2 cucchiai di olio evo
1 cipolla piccola
2 carote
2 coste di sedano piccole
125ml di vino rosso (io ho usato un Barbera)
300ml di brodo di carne tiepido (possibilmente fatto in casa)
1 cucchiaio di paprika dolce
2 patate medie
sale
pepe

Preparazione:
Tagliate la lonza a cubetti di circa 2-3cm, quindi infarinatela bene (io ho messo la farina e poi la lonza in un sacchetto per alimenti, l’ho chiuso e shackerato, un po’ come si fa col pandoro).
In una padella versate l’olio e fate saltare i cubetti per circa 5 minuti in modo da sigillarli bene all’esterno.
Tritate finemente la cipolla (gli occhialini da piscina o la maschera da sub sono perfetti per non piangere) e mettetela da parte.
Tagliate a metà nel senso della lunghezza le carote e poi a fette e mettete da parte anche loro.
Tritate il sedano e mettetelo da parte.
Nella Crock-pot aggiungete la lonza, quindi la cipolla, le carote, il sedano, il vino, il brodo e la paprika, poi regolate di sale e pepe.
Mescolate in modo da distribuire tutti gli ingredienti, quindi mettete il coperchio e impostate la temperatura su “high”.
Lasciate cuocere il tutto per circa 5 ore, mescolando di tanto in tanto.
Pelate e tagliate a tocchetti le patate, quindi aggiungetele alla lonza e continuate la cottura per un’altra ora o fino a quando le patate saranno cotte.
Spegnete la crock-pot e servite!

Nota:
se non avete la crock-pot (compratela) non disperate! Potete cuocere il tutto coperto per circa 2 ore a fuoco basso, facendo attenzione al liquido che dovrà sempre essere presente nella pentola.

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su instagram con @col_ph o #colcavolo oppure pubblicala su facebook.

Salva

Salva

Salva

Salva

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *