Home » 8 accorgimenti semplici e veloci per ridurre i costi della spesa

8 accorgimenti semplici e veloci per ridurre i costi della spesa

by Col Cavolo
ridurre i costi della spesa

Fare la spesa e riuscire a diminuire l’impatto economico che ha nei confronti del portafoglio è essenziale. È possibile risparmiare quando si va al supermercato sia per una spesa giornaliera che settimanale. Ma come possiamo fare?!

Ecco 8 modi che possiamo fare nostri per poter ammortizzare i costi ed evitare anche di comprare e gettar via più del necessario.

1.     Pianificare la spesa

Pianifichiamo la spesa quando siamo ancora in casa: controlliamo cosa abbiamo nella dispensa e nel frigorifero per valutare cosa ci manca, cosa ci occorre per poter magari preparare un piatto specifico o rispetto ad un ingrediente/prodotto di cui abbiamo bisogno per più giorni e di ciò di cui possiamo fare a meno. Questo ci eviterà di entrare al supermercato con le idee confuse per poi uscirne con 4 buste straripanti di cose che magari abbiamo già in casa e/o che non ci servono.

2.     Acquistare a pancia piena

Quando si decide di andare a fare la spesa, mentre si è ancora digiuni o affamati, spesso ci si lascia trasportare dal brontolio dello stomaco e si tende a comprare più del dovuto o più cibi spazzatura o dolciumi che soddisfino la nostra “fame chimica”. Rinunciamo quindi all’acquisto compulsivo e facciamo la spesa a pancia piena, evitando così inutili tentazioni e rispettando le nostre normali abitudini alimentari applicando un maggior giudizio su ciò che compriamo.

3.     Acquistare prodotti in offerta

Acquistare i prodotti in offerta può essere un valido espediente per poter contenere i costi della spesa, ma come si fa a sapere quali sono le offerte in corso? Semplice, è sufficiente dare un’occhiata ai volantini dei supermercati di zona, che essendo vicini al nostro domicilio permettono anche l’acquisto a km 0, il che è un ulteriore risparmio. Approfittiamo delle promozioni o degli sconti anche per il cibo: se si tratta di un prodotto che si può surgelare, vale la pena acquistarlo e conservarlo in freezer per una buona occasione. Oppure se siamo sicuri di consumarlo in breve tempo, diventa conveniente comprane una quantità maggiore rispetto a quella che compreremmo normalmente.

4.     Puntare su beni non deperibili e a lunga conservazione

Quando vai a fare la spesa e troviamo, ad esempio, il prodotto per i pavimenti, i tovaglioli, i detersivi o la carta igienica in offerta, approfittiamone anche se in quel momento non ci servono. Questi sono prodotti che non deperiscono e che utilizziamo nel quotidiano. La stessa cosa vale per i cibi in scatola o in barattolo come, ad esempio, il tonno, i sughi o alcuni legumi. Sono tutti prodotti che possono restare nella nostra dispensa per mesi senza il rischio di rovinarsi.

5.     Controllare il prezzo al chilo

Nelle targhette dei prodotti del supermercato, accanto al prezzo scritto in grande che è quello che paghiamo, si può leggere in piccolo il prezzo della merce ed il suo valore al chilo. Spesso c’è più convenienza ad acquistare le grandi confezioni che non le piccole o singole quantità, dato che hanno spesso un prezzo maggiore. Facendo attenzione, sarà più facile capire in quale quantità convenga acquistare un qualsiasi alimento o prodotto, senza dare importanza alle dimensioni della confezione.

6.     Utilizzare i buoni pasto

Se riceviamo dei buoni pasto, possiamo utilizzarli in maniera intelligente acquistando prodotti alimentari sani che ci piacciono per poi poter creare più pasti, dato che è possibile comprare più cose rispetto ad un semplice panino o insalata del bar che hanno prezzi spesso importanti. Tuttavia, prima di procedere a fare la spesa, accertiamoci che il supermercato nel quale ci recheremo accetti i buoni pasto in quanto non tutti li accettano.

7.     Cucinare

Mettersi ai fornelli può non piacere a tutti, ma in questo modo possiamo controllare cosa mangiamo e sappiamo quali prodotti vengono utilizzati durante la preparazione, oltre ad avere un effettivo risparmio. Preparare una colazione in casa piuttosto che andare al bar sotto casa ti farà risparmiare circa 2€ al giorno che, se calcolati per i 20 giorni lavorativi soliti nel mese, sono 40€ che rimangono nel tuo portafogli. Quando ci troviamo fuori casa cerchiamo di portarci il pasto pronto come una pasta fredda o un secondo ed un contorno. Anche in questo caso potremo economizzare e, allo stesso tempo, mangiare qualcosa di salutare e davvero gustoso per noi.

8.     Preparare detersivi e prodotti in casa

Con quest’ultimo punto si torna ai rimedi della nonna, con pochi ingredienti facili da reperire ed il gioco, o meglio, il detersivo è fatto. Bicarbonato, aceto di mele e candeggina sono gli elementi salienti per poter preparare i tuoi prodotti per l’igiene, dal detersivo per lavare i pavimenti al dentifricio, e dal deodorante per il corpo allo smacchiatore per vestiti. Questi prodotti fatti in casa non solo ci aiuteranno a risparmiare, ma sono anche meno nocivi per noi e la nostra famiglia e meno impattanti sull’ambiente, il che è un bene per tutti!

Risparmiare quando si va a fare la spesa è possibile, basta un po’ di buona volontà, un’attenzione particolare ai prezzi, l’astensione dai cibi precotti e nocivi per la salute. Inoltre, ricordiamo sempre di portare con noi le buste di stoffa in cui riporre la spesa, ci permetteranno di risparmiare ulteriormente qualche centesimo in più dato che non avremo bisogno di acquistare i sacchetti del supermercato, riducendo così anche il consumo di plastica. Buona spesa!

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento