Home » Bignè sablè con crema chantilly

Bignè sablè con crema chantilly

by Col Cavolo

IMG_3713

Lunedì si inizia la dieta, giuso?
Allora direi di partire con questi bignè.
Avevo anticipato il post sabato mattina (qui) e la sera li avevo riempiti in modo alternativo (ti sei perso pure questi?! clicca qui.).
In realtà l’idea di questa bontà assoluta non è mia, ma di Benedetta.
Avevo in mente da un po’ la ricetta, ma non avevo ancora avuto il tempo e il coraggio per testarla.
Sabato ho voluto fare dei bignè, con la pasta sfoglia, ma il destino ha voluto che la dimenticassi in frigorifero a casa del moroso.
Detto, fatto!
L’unica pecca?
Che sabato, nonostante la mattina ci fossero millemilagradi, il pomeriggio ha iniziato a piovere e a causa dell’umidità la crosticina croccante si è ammosciata.
Volevo portarli in gelateria la sera (sempre la solita!) ma non avrei fatto sicuramente una buona figura.
10 minuti prima di uscire di casa ho acceso il forno, li ho passati 2 minuti così si sono ripresi e sono ritornati croccantini.
Problema risolto!
Spettacolari.
Riempiti con il gelato al gusto gianduia ghiacciata poi…

IMG_3702

Bignè sablè con crema chantilly

Ingredienti per circa 60 pezzi
75g di burro
300g di acqua
1 pizzico di sale
150g di farina setacciata
4 uova

per la sablè (ricetta di Benedetta)
1 tuorlo
60g di burro
80g di zucchero di canna
20g di zucchero semolato
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
120g di farina
un pizzico di sale

per la chantilly (all’italiana):
200g di crema pasticcera*
100g di panna da montare

Preparazione:
Innanzitutto preparate la sablè.
Mescolate la farina con il lievito, lo zucchero di canna, quello semolato e il sale.
Aggiungete il tuorlo e il burro e impastate velocemente, aggiungendo un cucchiaio di acqua o latte se il composto dovesse tardare a legarsi.
Stendete la sablè tra due fogli di carta forno il più sottile possibile, massimo due millimetri, e lasciatela riposare in frigorifero per almeno un’ora.
Prima di togliere dal frigo la sablè preparate l’impasto per i bignè.
Versate in un tegame l’acqua e il burro con un pizzico di sale. Appena il burro sarà sciolto e il composto inizierà a bollire, togliete il tegame dal fuoco e aggiungete la farina setacciata (tutta insieme).
Mescolate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo, simile ad una polentina, quindi rimettetelo sul fuoco a fiamma bassa e mescolate vigorosamente finché il composto sfrigolerà e si formerà una palla che si staccherà dalle pareti.
Trasferite l’impasto in una ciotola e lasciatelo raffreddare completamente.
Se volete accelerare i tempi, immergete il tegame in acqua fredda o stendetelo in una teglia.
Aggiungete all’impasto freddo le uova, una alla volta, fino ad incorporarle completamente.
L’impasto sarà perfetto quando, facendolo cadere da un cucchiaio, allo stesso rimarrà attaccato un triangolo di impasto.
Mettete il composto in una sac a poche con una bocchetta liscia grossa e formate su una teglia coperta di carta da forno tante palline.
Accendete il forno a 190°.
Ritagliate dalla sablè tanti dischetti più piccoli (di poco!!) rispetto alle palline di pasta choux e metteteli su ogni bignè, quindi infornate subito.
Fate cuocere i bignè per 20 minuti, fino a quando i bignè saranno dorati e la sablè si sarà “screpolata” del tutto.
Passiamo alla crema chantilly.
Innanzitutto dovete preparare la crema pasticcera. (Potete farlo il giorno prima o appena dopo aver fatto la sablè).
Una volta fredda aggiungete la panna montata e mescolate con una marisa in modo da non smontare tutto.
Riempite i bignè freddi e servite!

IMG_3707 IMG_3708 IMG_3711 IMG_3714 IMG_3715 IMG_3701

*per la crema pasticcera:
4 tuorli d’uovo
500ml latte
150g zucchero
75g farina
1 baccello di vaniglia (o 1 bustina di vanillina)

preparazione:
Fate bollire il latte con il baccello di vaniglia (o la vanillina), quindi spegnete il fuoco. In una ciotola capiente sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara e spumosa, aggiungete la farina setacciata e mescolate bene. Versate il latte nella ciotola con le uova e amalgamate il tutto.
Trasferite la crema in una pentola e cuocetela a bagnomaria mescolando continuamente con una frusta per evitare che si formino i grumi. Una volta addensata, trasferite la crema in un contenitore basso e largo, spolverate la superficie della crema con lo zucchero semolato (poco, per evitare che si formi la pellicina), quindi abbattetela di temperatura. (Io l’ho messa in ammollo in acqua ghiacciata).

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su instagram con @col_ph o #colcavolo

Ti potrebbero piacere anche questi

2 commenti

Monica 6 Maggio 2014 - 10:03

No, scusa bignè con la pasta sablè sopra? E pure la chantilly all’interno? Mamma mia che cosa spettacolare! Tranquilla, io ieri ho cominciato la dieta grrrr 😉

Reply
colkitchenphotos 7 Maggio 2014 - 18:56

Sei a die..cosa?!
Non conosco quella parolaccia!! 😉

Reply

Lascia un commento