Home » Buchi delle ciambelle (fritti)

Buchi delle ciambelle (fritti)

by Col Cavolo

Non tutte le ciambelle escono col buco, ma quelli che rimangono vogliono avere una dignità, quindi perchè non friggerli e ricavare delle deliziose palline croccanti fuori, morbide all’interno e ricoperte di zucchero che ci fanno subito tornare bambini?

Martedì grasso.
Fritto.
Non c’è alternativa e voi lo sapete.
Come tradizione vuole, il martedì grasso siamo obbligati a mangiare i dolci fritti e io di certo non mi tiro indietro!
Quest’anno invece delle frittelle (ripiene di zabaione, di riso o di Massari) ho voluto preparare i buchi delle ciambelle.
Sì perchè questi poveri buchi non se li fila mai nessuno, ma bisogna ridargli una dignità.
E poi vi confido un segreto: uno tira l’altro e non potrete più farne a meno!

buchi delle ciambelle

Buchi delle ciambelle (fritti)

Ingredienti:
400g di farina W360
10g di lievito di birra
40g di zucchero semolato
10g di sale fine
150ml di latte fresco
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 uova
80g di burro
zucchero semolato per completare

Preparazione:
Nella ciotola della planetaria (o in una ciotola capiente se impastate a mano) mettere la farina, lo zucchero ed il sale.
In una piccola ciotola a parte sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido e sbattete il composto con le uova fino ad amalgamare il tutto.
Unite quindi i liquidi agli ingredienti secchi.
Impastate il tutto con la foglia (o a mano) fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo.
Montate il gancio ed unite il burro, un pezzo alla volta, inserendo il successivo solo nel momento in cui tutto il precedente è stato assorbito dall’impasto.
Fate incordare bene l’impasto.
Formate una palla con l’impasto quindi lasciatelo nella ciotola coperto con pellicola trasparente, in un luogo caldo, in modo che lieviti fino al raddoppio.
Ci vorranno circa 2 ore.
Quando l’impasto sarà lievitato, stendetelo con un mattarello senza lavorarlo troppo e ricavate i buchi utilizzando dei piccoli taglia biscotti tondi (o il beccuccio della sac a poche).
Spostate i buchi delle ciambelle su un foglio di carta da forno, quindi copriteli e lasciateli lievitare altre 2 ore.
In una pentola dai bordi alti scaldate l’olio a 180° e friggete i buchi delle ciambelle finché saranno dorati.
Scolate i buchi delle ciambelle su carta assorbente, quindi rotolateli ancora caldi nello zucchero semolato.
Serviteli appena fatti.

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su instagram con @col_ph o #colcavolo oppure pubblicala su facebook.

Salva

Salva

Salva

Salva

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento