Home » Le migliori 3 planetarie per fascia di prezzo

Le migliori 3 planetarie per fascia di prezzo

by Col Cavolo

Regina indiscussa in cucina, feticcio per gli appassionati del food, talvolta troppo costosa per le nostre tasche: sto parlando dell’impastatrice planetaria!

Sarà forse che è stata esaltata, anche in modo smodato, dai tanti programmi in TV, forse perché è davvero utile, fatto sta che la planetaria è un must have.
Peccato che, se non fosse per certi prezzi stellari, se non ci dovessimo porre questo problema, probabilmente sapremmo già quale modello scegliere. Ma, visto che proprio la “questione soldi” è quella che deciderà la nostra sorte, non ci resta che adeguarci (ma sempre e comunque con stile).

Budget ridotto? No problem!

Ok, dopo aver fatto un accurato esame delle nostre finanze, abbiamo scoperto che il budget da dedicare all’acquisto della tanto agognata planetaria è davvero striminzito. Per fortuna il florido mercato delle impastatrici planetarie ci viene incontro proponendoci una miriade di modelli super economici.
Destreggiarsi nel mercato delle planetarie economiche però non è cosa facile. Spesso e volentieri ci sono modelli super accessoriati che, anche in fatto di design, sono davvero niente male, salvo poi avere un motore che non riesce neanche a montare la panna! Ma non dobbiamo fare di tutta l’erba un fascio. Ad esempio l‘italiana G3 Ferrari propone una planetaria che ha decisamente un ottimo rapporto qualità/prezzo. Nonostante il prezzo accessibile, circa 150 €, questo modello offre un buon motore da 1000 Watt, programmi preimpostati, una scocca robusta e la possibilità di arricchire il set di accessori in dotazione.

Le “planetarie borghesi”

Dopo mesi di risparmio, tra compleanni e feste varie sei riuscito a mettere da parte un bel gruzzoletto? Saliamo allora di fascia di prezzo e con questa anche di prestazioni.
Con un budget che può variare dalle 300 alle 400 € possiamo riuscire ad accaparrarci una planetaria di tutto rispetto. Puoi perderti nel fantastico mondo delle Kenwood Chef, planetarie super tecnologiche con motori a trasmissione a cinghia dalla potenza variabile (si va dai 900 fino ai 1500 Watt). Se, invece, ami il vintage, Smeg e KitchenAid sono i marchi che fanno per te. Entrambe le planetarie sono realizzate in metallo pressofuso e montano un motore a presa diretta (ragion per cui i Watt vanno dai 270 della Kitchenaid Classic, agli 800 della Smeg).

A mio avviso, proprio la Kitchenaid Classic è una delle migliori planetarie in commercio, ottime performance e un prezzo non troppo proibitivo. Puoi leggere la recensione alla pagina impastatriceplanetariaclick.com/kitchenaid/kitchenaid-classic.

Ma cosa avranno in più queste planetarie per costare così tanto? Innanzi tutto una scocca da fare invidia allo space shuttle. Non che la planetaria vada presa a martellate, ma una scocca così robusta conferisce una maggior stabilità durante l’utilizzo della planetaria e assicura una lunga vita.
I motori, che siano a trasmissione a cinghia, come quelli della Kenwood, o a presa diretta, sono realizzati con materiali di qualità. Insomma, stiamo parlando di planetarie fatte per accompagnarti nelle tue folli sperimentazioni in cucina per anni e anni e anni…

E poi ci sono loro:

Le planetarie da mille e una torta, quelle per cui non sai cosa daresti per averle in cucina. Quelle che per averle ci vuole quasi uno stipendio! Kenwood Cooking Chef e Kitchenaid Heavy Duty, due planetarie che non solo impastano, mescolano, montano (e ti impoveriscono!), ma che rispecchiano anche la tua concezione di cucina.
La Kenwood Cooking Chef, sofisticata con il suo piano di cottura ad induzione e i vari programmi pre-impostati. Il sogno proibito per i tech chef. Cucina, sminuzza, trita, insacca e ti manda a letto senza cena se non hai fatto il bravo!
E poi c’è la KitchenAid Heavy Duty, la planetaria per i lavori forzati. Un potente motore a presa diretta che tira dritto come un trattore su un campo di grano. Nessuna regolazione elettronica della velocità, ma leve e ingranaggi per una pasticceria bruta ma senz’altro efficace.

Che uso ne fai?

Oltre alle caratteristiche delle impastatrici planetarie è bene valutare anche le proprie esigenze. Per farti un esempio: se l’unica cosa che fai è un pan di Spagna di tanto in tanto, un’impastatrice come la KitchenAid Heavy Duty sarebbe alquanto sprecata. In questo caso una planetaria economica va più che bene, ti fa ottenere un ottimo pan di Spagna e non prosciuga le tue finanze.
Se invece la cucina è la tua vita e una planetaria sarebbe il massimo, allora in questo caso fare un piccolo sforzo in più e acquistare una planetaria di qualità vale sicuramente la pena.

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento