Home » Nidi di spaghetti del bosco

Nidi di spaghetti del bosco

by Col Cavolo

IMG_0518Presente con la seconda ricetta per l’MTC Challenge.
(Che sarebbe stata la prima ma la presento per seconda e seconda sia.)
Adoro le castagne, ne mangerei un tir pieno.
Quest’anno (ancora) i castagni sono malati e, per forza di cose, al supermercato/mercato/fruttivendolo costano uno sproposito.
Ma un chilo ogni tanto lo si può prendere.
Questa volta però ho voluto usare la farina di castagne.
Non l’avevo mai provata, l’associavo sempre e solo al castagnaccio (che non mi fa impazzire).
Ma mi sono messa in gioco.
Tra l’altro, la prima volta che ho fatto la pasta in casa e l’ho stesa a mano, ho giurato fosse l’ultima.
Per fortuna esiste la mamma (che mi legge e lo so) che mi ha regalato la planetaria super completa e ho potuto trasformare l’ammasso palloso (termine tecnico) in spaghetti e bucatini (che però non vedrete).
Ma torniamo all’MTC, ho seguito anche questa volta la linea guida del bosco.
Mi sto abituando a mangiare la frutta secca e, per “farmela andar giù” l’ho usata sulla pasta, con un condimento speciale.

IMG_0513

Nidi di spaghetti del bosco

Ingredienti:
150 g di farina di grano duro
100g di farina tipo1
100g di farina di castagne
2 uova medie
1/3 di un bicchiere di acqua (circa)
noci
nocciole
mandorle
birra Lager
olio evo

Preparazione:
In una ciotola impastate le tre farine e le due uova mettendone una alla volta.
Non aggiungete il secondo uovo fino a quando il primo non si sarà incorporato bene alla farina.
Se l’impasto risulterà asciutto, aggiungete poca acqua alla volta fino ad ottenere una palla elastica e morbida, ma non molle e appiccicosa.
Nel frattempo preparate la riduzione di birra. In un pentolino mettete la birra (un bicchiere circa per 2 persone) e fatela cuocere finchè si ridurrà della metà.
Portate ad ebollizione l’acqua in una pentola e salatela, quindi aggiungete gli spaghetti e fateli cuocere per 3/4 minuti.
Scolateli e versate un filo di olio sugli spaghetti per far sì che non si attacchino tra loro.
Impiattate gli spaghetti, mettete sulla superficie le noci, nocciole e mandorle a pezzi, irrorate con la riduzione di birra e servite.
IMG_0520
IMG_0526 IMG_0529 IMG_0552Con questa seconda ricetta quindi partecipo all’MTC Challenge n°3410684548135_c5da48a7be_m

Ti potrebbero piacere anche questi

5 commenti

la signorina pici e castagne 21 Novembre 2013 - 11:36

woooow che meraviglia di proposta!!!!!
se la prima mi era piaciuta moltissimo, la seconda mi lascia ancora più con un senso di stupore e meraviglia.
mi dà molta soddisfazione vedervi alle prese con la farina di castagne, perchè so bene quanto sia difficile lavorarla e trovare le dosi giuste.
eppure tu ce l’ hai fatta.
le dosi sono perfette e l’ abbinamento è semplice eppure non manca di una chicca come la riduzione di birra.
questo piatto fa sognare.
di essere a pranzo con te, naturalmente!!!
complimneti, davvero….

Reply
colkitchenphotos 21 Novembre 2013 - 11:51

Vabbè ma i tuoi commenti mi lasciano senza parole!!
Grazie davvero!
(se passi da Brescia, puoi fermarti per un pranzetto, ovvio!!) 🙂

Reply
Mapi 22 Novembre 2013 - 16:01

Non riesco a immaginare il sapore della riduzione di birra con la frutta secca, ergo: devo provare questa meraviglia, perché è una proposta bellissima e molto intrigante. :-p

Reply
colkitchenphotos 22 Novembre 2013 - 16:03

Se ti piace quel tipico gusto amarognolo della birra, direi che la devi proprio provare!! 🙂
grazie mille!
un abbraccio!

Reply
alessandra 2 Dicembre 2013 - 11:06

ho bisogno di contattarti e non riesco a trovare un indirizzo e mail.. potresti mica scrivermi tu a mtchallenge@gmail.com? grazie!!!!

Reply

Lascia un commento