Home » Pane in cassetta leopardato

Pane in cassetta leopardato

by Col Cavolo

Il pane in cassetta leopardato è semplice da preparare, ma lascerà a bocca aperta gli ospiti nel momento in cui lo taglierete. Ottimo servito per l’aperitivo o per una merenda golosa

Buon lunedì lievitato!
Lo sapevo, ho gioito troppo presto per l’arrivo della primavera.
Oggi pioggia, vento e grandine.
Ma sono fiduciosa nel meteo e nell’anticiclone che arriverà non so quando da non so dove e che scalderà l’aria.
Per dare colore a questa giornata ho pensato al tanto visto sul web: pane leopardato.
Non avevo voglia però di prepararlo dolce, quindi mi sono buttata su un “leopardato alternativo”.
Giusto il tempo di impastare formare il pane e poi farà tutto da solo.
Bello da preparare anche con i bambini che si divertiranno a scoprire il risultato e perfetto per i sandwich o per la famosa schiscetta.
Io l’ho mangiato in versione mediterranea, con qualche fetta di pomodoro, olio, sale e le alici con il cappero di Pantelleria.

Pane in cassetta leopardato

Il pane in cassetta leopardato è semplice da preparare, ma lascerà a bocca aperta gli ospiti nel momento in cui lo taglierete. Ottimo servito per l’aperitivo o per una merenda… Lievitati Pane in cassetta leopardato European Stampa la ricetta
Portate: 8 Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voto/i )

INGREDIENTI

  • - per l'impasto base:
  • 500g di farina 0 (forte)
  • 290ml di acqua tiepida
  • 8g di lievito di birra fresco
  • 10g di sale fine
  • 10g di zucchero
  • - per la variante rossa/arancione:
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaino di paprika dolce
  • 1 cucchiaino di farina
  • - per la variante gialla:
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaino di acqua tiepida

PREPARAZIONE

Innanzitutto preparate l'impasto di base.
In una ciotola versate la farina e, a parte, sciogliete il lievito di birra nell'acqua tiepida.
Aggiungete il composto alla farina, quindi anche sale e zucchero e cominciate ad impastare.
Quando l'impasto sarà ben incordato (ci vorranno circa 10 minuti), versatelo su un piano leggemente infarinato.
Dividetelo a metà e mettete una parte di impasto in una ciotola coperta con pellicola trasparente.

Dividete in due parti la metà di impasto rimasta.

In una aggiungete il concentrato di pomodoro, la paprika e la farina ed impastate bene in modo che gli ingredienti aggiunti vengano completamente incorporati, quindi mettete l'impasto in una ciotola e coprite con pellicola trasparente.

Fate la stessa cosa con l'impasto rimasto aggiungendo però curcuma e acqua tiepida.
Mettete le tre ciotole con i tre impasti a lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio.

Spostate sul piano di lavoro l'impasto alla curcuma e formate 3 cilindri lunghi e stretti.
Con l'impasto al pomodoro forrmate dei rettangoli sottili e arrotolateli intorno ai cilindri di impasto alla curcuma sigillando bene il bordo lungo che corrisponde alla chiusura.

Ripetete la stessa operazione utilizzando l'impasto base.
Otterrete dei cilindri bianchi, con l'interno rosso/arancio ed il cuore giallo.

Foderate con carta da forno uno stampo da plumcake e tagliate i cilindri lunghi quanto il lato lungo dello stampo.
Disponeteli in modo disordinato nello stampo e coprite il tutto con pellicola trasparente, quindi fate lievitare nuovamente per mezzora.

Accendete il forno a 200° ed infornate il pane lasciandolo cuocere per circa 30 minuti, coprendolo con un foglio di alluminio in caso dovesse scurirsi troppo in superficie.

Sfornate il pane e lasciatelo raffreddare su una gratella prima di tagliarlo.

Pane in cassetta leopardato_05   Pane in cassetta leopardato_06

Sponsored by Delicius

Ti aspetto su instagram per vedere le tue ricette! Taggami con @col_ph o #colcavolo oppure scrivimi su facebook.

Salva

Salva

Ti potrebbero piacere anche questi

1 commento

Monica 25 Maggio 2016 - 17:36

L’ho visto mille volte e non ho mai provato a farlo, ancor meno a capire come fosse fatto.
Ecco, questa versione salata mi piace assai e poi io mangerei pane (e dolci) sempre quindi sfondi una porta aperta (e a proposito di ‘sfondare’ prima al posto di anticiclone ho letto ‘anticiCCione’ quindi mi sono subito messa sulla difensiva :D)
Spedisci un bauletto di pane bellissimo qui, che c’ho fame!

Reply

Lascia un commento