Home » Parigi: le location che non ti aspetti

Parigi: le location che non ti aspetti

by Eleonora Atzeni

Parigi è una delle città europee più visitate, ma quando si ha voglia di passeggiare tra la zone meno classiche di una città si trovano poche informazioni. Facciamo un giro tra le location insolite della città francese

Parigi è sempre Parigi. Che abbiate già fatto la sua conoscenza o che la visitiate per la prima volta, poca importa. La Ville Lumière non può che ammaliarvi con il fascino intramontabile della Tour Eiffel, l’opulenza dell’Opéra Garnier e l’eleganza delle sue strade senza tempo. Tuttavia, se avete voglia di cimententarvi in un tour diverso dal solito, ecco i consigli che svelano una Parigi meno turistica.

Musée d’Orsay o Louvre? No, Musée de Montmartre

Parigi è una città ricca di musei. La scelta, oltre ad essere ardua, dipenderà molto dai vostri gusti in fatto di arte. Tuttavia, se volete risparmiare un po’ di tempo, evitando code interminabili, vi consiglio di fare un salto al Musée de Montmartre. Situato in Rue Cortot, il piccolo museo ripercorre la storia di Montmartre tra fotografie d’epoca e manifesti della Belle Epoque oltre ad ospitare i giardini e il café di Renoir, la casa-atelier di Suzanne Valadon (madre del celebre pittore Maurice Utrillo) e offrire una vista dall’alto delle vigne del celebre quartiere parigino.

Ingresso: 11€
Métro: Lamarck-Caulaincourt

Non solo Montmartre, alla scoperta di Belville

Non lontano dal cimitero di Père Lachaise, si trova Belville. Nato come quartiere operaio alle porte di Parigi, Belville ha saputo rinnovarsi fino a diventare un crocevia di giovani, artisti e studenti.  Nonostante il suo volto bobo, il quartiere ospita ancora uno dei suoi locali storici: Aux Folies. Si tratta di un vecchio cabaret fondato nel 1790, luogo dedito al canto, al ballo e alle piece teatrali che, a partire dal 1915 ospita nomi insigni del calibro di Edith Piaf. Se passate da Belville, fermatevi per una colazione o un cafè veloce nel piccolo locale.

Ingresso: gratuito
Métro: Belville

Una serata per conoscere il teatro dell’assurdo di Ionesco

Se conoscete il francese e avete voglia di trascorrere una serata alternativa, potete fare un salto al Théatre de la Huchette. Situato nell’omonimia via al numero 23 della rive gauche, questo teatro mette in scena le più famose opere di Eugène Ionesco dal 1957! 45 attori si alternano, tutte le sere e tutto l’anno, per dare vita a La Cantatrice Chauve e la Leçon. Il teatro ospita soltanto 90 posti a sedere e data l’affluenza giornaliera, è consigliata la prenotazione.

Ingresso: 24€
Métro: Saint Michel-Notre Dame

Un omaggio alla tomba di Marie e Pierre Curie

La Ville Lumière ha dato alla luce artisti e personaggi storici di rilievo e altrettanti sono quelli che, seppur non necessariamente parigini, vi si sono spenti. Tralasciando l’immancabile visita a Père Lachaise per disturbare l’eterno riposo di Jim Morrison, fate un salto al Pantheon per rendere omaggio a Pierre e Marie Curie. I celebri coniugi, premi Nobel per la Fisica, sono in ottima compagnia: Voltaire, Hugo e Rousseau sono solo alcuni degli ospiti del maestoso edificio.

Ingresso: 8,50€
Métro: Cardinal Lemoine

Conoscevi questo lato parigino? Hai altre location particolari da farci scoprire?
Lascia un commento qui sotto!

Ti aspetto anche su instagram! Taggami con @col_ph o #colcavolo oppure scrivimi su facebook.

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento