Home » Parker house roll (i panini più soffici del mondo)

Parker house roll (i panini più soffici del mondo)

by Col Cavolo

I parker house roll sono davvero i panini più soffici del mondo. Nati per un capriccio del pasticcere, vengono infornati arrotolati ed escono dal forno leggeri come delle nuvole

Buon lunedì!
Come avete passato il weekend?
Io sono stata al mare ed ora ho un make up natuuure tendente al color “confettura di fragole”, ma vabbè!

Faceva un po’ freddino sabato pomeriggio e domenica mattina, ma le nuvole a pranzo hanno deciso di andarsene e finalmente ci siamo lucertolati al sole.
Era ora!
Vista l’estate bellissima.

Oggi ricomincia la scuola, quindi che ne dite di preparare questi panini super mega sofficissimi?
La ricetta arriva dalla Martha (amicona eh!) e, come mio solito, l’ho riadattata un po’.
Risultato eccellente e super testato.

Ah, i panini sono stati inventati al Parker House Hotel di Boston, nel 1870; oggi vengono ancora serviti.
La storia dei panini ha diverse varianti, ma in tutte viene coinvolto un pasticcere che, arrabbiato, butta i rotoli di pane nel forno prima di averli finiti. Da lì nascono i Parker House Rolls che cominciarono ad apparire nei libri di cucina nel 1880.

Parker house roll (i panini più soffici del mondo)

I parker house roll sono davvero i panini più soffici del mondo. Nati per un capriccio del pasticcere, vengono infornati arrotolati ed escono dal forno leggeri come delle nuvole Buon… Lievitati Parker house roll (i panini più soffici del mondo) European Stampa la ricetta
Portate: 24 Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voto/i )

INGREDIENTI

  • 320g di latte
  • 115g di burro + 15g per finire i panini
  • 100g di zucchero
  • 25g di lievito di birra fresco
  • 3 uova
  • 1 + 1/2 cucchiaino di sale
  • 390g di farina 00
  • 390g di manitoba (o farina forte)

PREPARAZIONE

In una casseruola portate a bollore il latte, quindi toglietelo dal fuoco e aggiungete il burro e lo zucchero mescolando bene fino a scioglierli completamente.
Mettete da parte e lasciate intiepidire.

In una ciotola mettete le uova, il sale, il latte tiepido (in cui avete sciolto completamente il lievito) e la farina manitoba.
Impastate bene (potete usare anche la planetaria con il gancio), quindi aggiungete pian piano la farina 00.
Continuate ad impastare finchè si formerà una palla liscia e non appiccicosa.

Lasciate lievitare l'impasto in una ciotola leggermente unta, coperta da pellicola trasparente, finché si sarà raddoppiato.

Su un piano infarinato versate l'impasto e lavoratelo velocemente fino ad ottenere un rettangolo di circa 1cm di spessore.
Tagliate la pasta a metà, quindi suddividetela fino ad ottenere 24 rettangoli stretti e lunghi.

Arrotolate ogni rettangolo nel senso della lunghetta fino ad ottenere delle spirali.
Mettete ogni spirale, con la chiusura verso il basso, in una teglia ricoperta con carta da forno facendo attenzione ad appoggiare una spirale all'altra.

Lasciate lievitare nuovamente per 30 minuti in un luogo caldo.
Accendete il forno a 180°.

Infornate i panini per circa 30 minuti, finché saranno ben cotti al centro e la superficie sarà dorata.
Toglieteli dal forno, lasciateli raffreddare leggermente e spennellate la superficie con il burro fuso.

Serviteli subito!

NOTE

L'ideale è servire i panini a colazione, o a merenda, accompagnati da una confettura di frutta. Io li ho abbinati ai mirtilli rossi.

parker house rolls - panini soffici

parker house rolls - panini soffici

Ti aspetto su instagram per vedere le tue ricette! Taggami con @col_ph o #colcavolo oppure scrivimi su facebook.

Ti potrebbero piacere anche questi

40 commenti

annarita 18 Settembre 2014 - 11:41

carissima l’impasto é troppo molle impossibile spianarlo ad un centimetro , pensa non ho messo i 120grammi d’acqua comunque ho aggiunto la farina qb per ottenere un impasto maniabile ,
dove ho sbagliato , non sono i primi che faccio , ciao

Reply
colkitchenphotos 18 Settembre 2014 - 12:53

Ciao Annarita,
mi dispiace molto e mi chiedo perché non ti siano usciti.
Hai lavorato bene l’impasto prima della prima lievitazione?
Intendo, all’inizio è appiccicoso e difficile da impastare, ma dopo un po’ (olio di gomito o gancio dell’impastatrice) si forma una palla soda e non si appiccica più alle mani né al piano di lavoro.
Successivamente dopo la lievitazione dovrebbe stendersi senza problemi.
Il passaggio fondamentale è quello che ti ho appena descritto.
Ho provato più volte a fare questi panini e non ho mai avuto problemi.
Fammi sapere!

Reply
pattina'kitchen 22 Settembre 2014 - 17:39

Ciao,posso aggiungere ai parker House roll lo yogurt, se e’ si come e quando o al posto del latte? Grazie

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 18:21

Ciao, non ho mai provato ad aggiungere lo yogurt peró ti consiglierei di utilizzarlo al posto del latte.
Mi raccomando, poi fammi sapere come ti escono!

Reply
Sigrun 22 Settembre 2014 - 17:56

Mi sembrano davvero una Bontà ma mi chiedo se fosse possibile preparare l’impasto già la sera per poi metterli in forno la mattina seguente.

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 18:23

Ciao, si puoi prepararli la sera prima peró ti consiglio di lasciarli lievitare in frigorifero e toglierli almeno un’ora prima di infornarli perché l’impasto dovrebbe tornare a temperatura ambiente.
Fammi sapere! 😉

Reply
Sigrun 24 Settembre 2014 - 21:01

Grazie! Proverò!

Reply
Francesca 22 Settembre 2014 - 18:05

Ciao. Ho fatto questi panini al latte 2 giorni fa. Anche io non ho messo l’acqua perchè l’impastao è talmente molle che mi sono vista costretta ad aumentare la farina. il risultato però è strepitoso. restano morbidi anche il giorno dopo!!!!
Volevo chiederti un paio di consigli:
1. posso aumentare le dosi dello zucchero? mi piacciono più dolci e senza farcitura…;
2. posso dimezzare la quantità di lievito aumentando i tempi della lievitazione?
Grazie. Francesca

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 18:25

Ciao Francesca,
puoi provare ad aumentare la quantità di zucchero!
E riguardo al lievito, diminuiscilo senza problemi, basta che allunghi i tempi di lievitazione, come hai detto tu.
Fammi sapere!

Reply
linda 22 Settembre 2014 - 18:10

Ciao sembrano buonissimi. .. scusa la domanda da ignorante ma per lievito fresco intendi il lievito di birra in panetto?
Grazie mille

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 18:26

Ciao Linda,
esattamente, il lievito di birra in panetto.
Quello che si trova in frigorifero 😉
Fammi sapere se ti sono piaciuti!

Reply
stefania 22 Settembre 2014 - 18:55

Ciao sono Stefania ho provato oggi a fare la ricetta descritta e mi risulta anche a me come Annarita l`impasto troppo molle per poterlo spianare. Ho dovuto aumentare farina, zucchero e un po` di lievito. Sono usciti alla grande!! Buonissimi!! Forse bisogna modificare un po` i liquidi? Grazie per la ricetta un successo!!

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 19:23

Ciao Stefania,
il lievito si può anche diminuire, basta aumentare i tempi di lievitazione.
Riguardo la dolcezza, sono “poco dolci” perchè poi solitamente si spalmano con confetture o creme.
Per la morbidezza dell’impasto, io ho impastato per almeno 10 muinuti a mano, finchè ha smesso di appiccicarsi a mani e piano di lavoro.
Ottimi con la crema pasticcera, anzi, guarda qui! Mi hai letto nel pensiero 😉

Reply
stefania 22 Settembre 2014 - 19:01

Ah dimenticavo gli ho farciti prima della cottura con della crema pasticcera e poi infornati. Stupendi!!

Reply
emilia 22 Settembre 2014 - 19:32

ciao ma volendoli fare salati? hai una ricetta? grazie

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 19:42

Ciao,
panini soffici salati?
Prova questi: http://bit.ly/multicereali_brunc
Sono morbidi e molto versatili!

Reply
emilia 22 Settembre 2014 - 19:47

pagina non trovata

Reply
Ludovica 22 Settembre 2014 - 19:44

Si possono surgelare? Se si, quando?

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 20:26

Ciao Ludovica,
io li ho congelati dopo averli cotti e lasciati raffreddare completamente.
Il burro fuso mettilo pima di servirli 😉

Reply
grazia 22 Settembre 2014 - 21:25

Ciao,hanno un aspetto bellissimo complimenti.
Leggendo la ricetta eviterei l’acqua anche io perchè di solito se preparo un lievitato utilizzo uno dei due liquidi,diminuirei anche il lievito allungando i tempi di lievitazione..forse verrebbe fuori un’ altra ricetta :).

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 22:48

Ciao, essendo una ricetta ri-adattata infatti ho messo l’acqua facoltativa, ma la eliminerei proprio.
Riguardo al lievito si puó anche fare come dici tu, se il tempo a disposizione è tanto, vengono sicuramente ancora più leggeri!
Un abbraccio

Reply
Ornella 22 Settembre 2014 - 22:17

Ciao ,sono Ornella della Francia,scusate la mia ignoranza ma vorrei sapere che cos’è la “farina manitoba”? che farina posso utilizzare in cambio, a quella se non la trovo?? Grazie.

Reply
colkitchenphotos 22 Settembre 2014 - 22:50

Ciao Ornella,
la manitoba è quella che viene chiamata ‘farina americana’.
È una farina forte, con W350 almeno.
Fammi sapere!!

Reply
Ornella 23 Settembre 2014 - 21:55

Grazie mille ,spero trovarla.

Reply
Alessandra 23 Settembre 2014 - 17:40

Ciao, la temperatura del forno è di 180° ok, ma in che modalità? Ventilato? cottura da solo sotto? sotto e sopra?

Reply
colkitchenphotos 23 Settembre 2014 - 21:53

Ciao Alessandra,
forno statico, sopra e sotto 😉

Reply
Alessandra 24 Settembre 2014 - 13:19

grazie 😀

Reply
Alessandra 1 Ottobre 2014 - 21:18

Ciao, li ho fatti sta sera, perfetti , ma, come dicono tutti, troppo mollo l’impasto ho dovuto aggiungere la farina e di mia iniziativa ho messo la vanillina… e cmq sono poco dolci.. alla prox aumento lo zucchero, diminuisco il latte e vediamo. ciao

Reply
colkitchenphotos 1 Ottobre 2014 - 21:34

Ciao!
L’impasto è da lavorare molto e aggiungere, in caso, poca farina alla volta.
Sono poco dolci perchè per tradizione si servono con la confettura che è dolce e compensa 🙂
A presto!

Reply
annarita 23 Settembre 2014 - 17:40

Ciao carissima ho rifatto la ricetta esattamente come é scritta ( senza acqua) impastato per 15mn nella planetaria dopo lievitazione l’impasto é risultato molto spugnoso come quello della pizza , ho dovuto mettere molta farina nella spianatoia stenderla con le mani facendo un rettangolo ,tagliato dei pezzi di pasta circa 70 gr fatto delle palline , lievitare 30mn passare l’uovo intero sbattuto ,mettere in forno segui la ricetta . HO provato la ricetta con solo 2 c.da caffé di zucchero per farli salati , sono venuti una vera goduria , questo per Emilia , provali ! comunque aggiungerei alla ricetta solo 50gr di farina il resto é perfetto ! grazie mia cara sono veramente ottimi , ne sono venuti 18 panini , si ! si possono congelare. Grazie ancora ciao .

Reply
colkitchenphotos 23 Settembre 2014 - 21:55

Grazie a te Annarita per averci riprovato!
E soprattutto grazie per il consiglio riguardo i panini in versione salata 😉
A presto!

Reply
GiGiuGab 30 Settembre 2014 - 9:55

Ma sono buonissimi!!! ieri ,per l’onomastico del mio piccolo,ho utilizzato questa ricetta per fare le pizzette che tanto piacciono a grandi e piccini…erano squisite!!!BRAVA!!!

Reply
colkitchenphotos 30 Settembre 2014 - 10:05

Sono contentissima che vi siano piaciute!!
E buon onomastico in ritardo 😉

Reply
Elisa 26 Settembre 2015 - 11:42

Ciao,sono Elisa appassionata di cucina sia salati che dolci li adoro complimenti per la ricetta appena posso la provo mi ispirano tantissimo ho letto il procedimento e dici che si devono lasciare lievitare fino al raddoppio non specifici quante ore volevo chiederti se 2-3 ore massimo sono sufficienti?
Attendo a breve una tua risposta.

Ciao e grazie….

Reply
Col Cavolo 26 Settembre 2015 - 14:59

Ciao Elisa, benvenuta!
Non ho messo i tempi perchè le lievitazioni vengono influenzate da molti fattori, ad esempio temperatura ed umidità. Indicativamente in un paio d’ore, con una temperatura di circa 25 gradi, dovrebbero raddoppiare.
Fammi sapere!

Reply
Antonella 6 Marzo 2016 - 11:44

Fatti! Sono davvero super. Realizzati però con lievito naturale! Mi piacerebbe postare la foto! Come faccio? Un abbraccio

Reply
Col Cavolo 7 Marzo 2016 - 10:47

Ciao Antonella,
innanzitutto grazie mille per averli provati!
Puoi lasciare la tua foto sulla pagina Fb Col Cavolo dedicata al blog 🙂
A presto, un abbraccio!

Reply
Barbara 2 Ottobre 2016 - 10:28

Confermo l’eccessiva “mollezza” dell’impasto e la necessità di aggiungere farina (almeno tre cucchiai nel mio caso, pur avendo impastato con la planetaria per 20 minuti, e l’impatto risulta comunque abbastanza morbido), forse va rivista la quantità del latte. Ora stanno lievitando……e mi sa che verranno proprio buoni! Vi farò sapere

Reply
Col Cavolo 4 Ottobre 2016 - 15:07

Ciao Barbara,
dipende molto anche dalla farina utilizzata e dall’ambiente, in base all’umidità.
Alla fine come sono venuti? 🙂
A presto!

Reply

Lascia un commento