Home » Punta Almana: trekking sul lago di Iseo (vista Montisola)
Punta Almana

Punta Almana: trekking sul lago di Iseo (vista Montisola)

by Col Cavolo

Punta Almana offre una splendida visuale sul Lago di Iseo e su Montisola. Un’escursione panoramica per una giornata diversa

Punta Almana è entrata nella mia “to do list” delle escursioni non molto tempo fa.
Anzi, diciamo che le escursioni in zona sono entrate nella mia “to do list” da poco. Infatti sono sempre stata propensa ad andare lontano da casa, senza scoprire quello che offre la provincia di Brescia.

Dopo qualche info trovata qua e là sul web, io e mia mamma abbiamo deciso di rimanere vicino a casa e scoprire, appunto, Punta Almana.
Le indicazioni per la partenza non si trovano così facilmente. Diciamo che l’ho indovinata per caso.
Per poter lasciare la macchina vi consiglio di inserire sul navigatore la Trattoria Portole e parcheggiare lì o comunque di fianco alla strada (dove, se andrete di domenica, troverete altre mille macchine parcheggiate).
Da lì ci sarà la partenza del percorso ad anello: potete scegliere se fare la forcella (come ho fatto io) salendo a sinistra, oppure la variante, salendo a destra.

Inizio escursione Punta Almana

La forcella ha una salita più dolce, ma costante.
Nel primo tratto sarà asfaltata, poi proseguirà del bosco e alla fine sulla cresta fino ad arrivare alla croce posta sulla Punta.
Il percorso è semplice da seguire, troverete due santelle, quindi alla seconda dovrete tenere la destra e proseguire per circa 5 minuti.

Forcella

Sulla vostra destra troverete poi le indicazioni per Almana Rail (un cartello giallo di metallo). Lì dovrete addentrarvi nel boso per proseguire poi con il percorso. Arriverete quindi ad un bivio dove troverete l’indicazione per proseguire sulla destra e da lì dritti verso la meta.

Punta Almana

Punta Almana

Una volta arrivati sulla cima potrete scegliere se scendere dalla forcella dalla quale siete saliti oppure proseguire seguendo l’anello.
Per proseguire dovrete semplicemente superare la croce e iniziare la discesa.
Una buona parte della discesa è scivolosa perchè in mezzo a gradoni di roccia, sassi e ghiaia. Ma se avete delle buone articolazioni la supererete con calma, ma senza eccessive difficoltà. Ecco, magari in questo caso sono consigliati i bastoncini da trekking per avere più stabilità.

Variante

Per ritornare alla partenza poi vedrete una croce bianca, quindi arriverete ad un bivio con 3 sentieri: uno a sinistra, uno daventi a voi e uno a destra. Prendete quello a destra per tornare a Portole.
Ci si adentra nel bosco (ieri era un po’ scivoloso per via del fango, attenzione!), quindi dovrete scavalcare una corda messa per non far salire in quota le muche, più avanti si sbuca su un campo di fieno e si prosegue nuovamente sulla destra, lasciandosi sulla sinistra una trattoria.
La strada è battuta, ma fate attenzione perchè dopo pochi metri dovrete infilarvi nel sentiero sulla vostra sinistra.

Punta Almana

La discesa sarà decisamente più rapida (1.40h) rispetto alla salita (2.40h), ma un po’ meno panoramica.
In ogni caso l’anello di Punta Almana è consigliato per escursionisti. Servono un pochino di gambe e fiato.
Punto a favore oltre al panorama: i tanti punti acqua sulla forcella.

Ah, ultima cosa: andate solo se il meteo è favorevole, se no vi perderete tutta la vista sul lago.

Fatemi sapere se andrete e se vi sarà piaciuto!

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento