Home » Seppie con curcuma e sale rosso delle Hawaii

Seppie con curcuma e sale rosso delle Hawaii

by Col Cavolo

Da quando ho comprato la curcuma, non posso più farne a meno, tra un po’ mi cadrà pure nei dolci e allora sì che sarà la fine!

Ho sempre sentito parlare dell’uso di questa spezia, ma il paragone al curry mi ha sempre lasciato un po’ l’amaro in bocca, poi ho deciso: la prendo!

Ed è stata fatta!

Personalmente non amo le spezie, ma questa è la cosiddetta “eccezione che conferma la regola”.

Nel prossimo post elencherò le proprietà e i benefici di questa spezia dorata, magari con un paio di ricettine sperimentate ‘sti giorni (giusto perché sta bene con tutto, e dico TUTTO).

Oggi per pranzo ho cucinato le seppie, non avevo tempo per lessare le patate da usare come ripieno, ho aperto le dispense, il frigorifero e poi ho ceduto alla tentazione…e curcuma sia!

Ricettina velocissima, le seppie risulteranno ultra morbide e soprattutto buonissime e delicate!

Ingredienti per 3 persone:

20 seppie

250g di philadelphia classico

curcuma in polvere

pepe

sale rosso delle Hawaii

 

Prendete le seppie, pulitele bene e sciacquatele sotto l’acqua corrente, quindi buttatele in una pentola con acqua fredda.

Lasciate che l’acqua arrivi a bollore, fatele cuocere per circa 10 minuti (dipende da quanto sono grandi le seppie) e poi scolate il tutto.

Nel frattempo preparate la salsa unendo in una ciotolina il philadelpia, una bella grattugiata di pepe e curcuma a volontà! Mescolate bene il tutto finché otterrete una crema soffice e dorata.

Mettete da parte i ciuffi (ma non buttateli per carità! Serviranno per un’altra gustosissima ricetta!), quindi svuotate le seppie dall’acqua in eccesso.

Riempite una sac a poche con la crema di philadelpiacurcumapepe e spremetela nelle seppie.

Mettete sul fuoco una padella con un filo d’olio, adagiatevi le seppie e lasciate cuocere per circa 5 minuti, quindi giratele, spolverizzatele con una grattugiata di sale rosso delle Hawaii e lasciatele cuocere ancora 5 minuti.

Impiattate  e servite.

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento