Home » Torta dolce di patate e mousse al caffè (pigliate ‘na tortilla)

Torta dolce di patate e mousse al caffè (pigliate ‘na tortilla)

by Col Cavolo

La torta dolce di patate è un dolce soffice e leggero. Completato con una mousse al caffè e arance fresche, è un dessert semplice che sa sorprendere

E niente, torna l’MTC, ma in veste nuova, chiudendo un cerchio.
In particolare chiudendo una tortilla.
Finisce là dove tutto è iniziato, con la prima sfida, per poi mutare in una scuola con tanto di piantina per i banchi, prof vari, Presidi e VicePresidi.

E da ‘sto giro liberiamo pure la creatività che c’è in noi.
Mi spiego meglio: la sfida è sulla tortilla di Mai, ma: bisogna rifarla paro-paro e poi reinterpretarla mantenendo i due ingredienti principali (uova e patate) e facendo almeno una cottura in pentola.
Ora, non so se effettivamente io l’abbia rispettata o abbia troppo fatto di testa mia come sempre (nelle verifiche di inglese abbreviavo sempre le parole e tutte le volte *taaaac* sottolineatura rossa), ma la parte creativa per distruggere destrutturare la tortilla c’è.

Dalla Mai trovate la ricetta della tortilla, mentre da me vi beccate la torta di patate.

Partecipo dal banco in fondo, con la testa nello zaino per non essere interrogata

Ti aspetto su instagram per vedere le tue ricette! Taggami con @col_ph o #colcavolo oppure scrivimi su facebook.

Ti potrebbero piacere anche questi

13 commenti

acquaviva 24 Aprile 2018 - 12:28

peccato rinunciare alla tua versione “classica”: credo sarebbe stata all’altezza di questa e ti avrebbe dato ancora più soddisfazione, nello spirito di “auditrice” in cui ti poni.

Reply
Col Cavolo 24 Aprile 2018 - 12:30

Giuro, non ho rinunciato, solo vorrei farla in questi giorni di ponte così da prendere tutto con più calma 🙂

Reply
tritabiscotti 24 Aprile 2018 - 14:18

Non rinunciare alla versione classica, questa ricetta è da urlo e ha bisogno di una compagna!
Solo tu potevi pensare a una torta di patate, sei geniale!

Reply
Col Cavolo 24 Aprile 2018 - 14:20

Non rinuncio sicuramente! La preparerò in questi giorni di ponte (visto che lavoro) così me la porto nella schiscia per l’ufficio 🙂
Grazie mille!!

Reply
Anna Laura 24 Aprile 2018 - 18:49

Sono senza parole, davvero. Mi piace tantissimo!

Reply
Col Cavolo 4 Maggio 2018 - 11:02

Grazie mille Anna Laura 🙂

Reply
Claudia 25 Aprile 2018 - 6:15

Bellissima idea e buonissima deve essere quella torta di patate con la mousse al caffè e l’arancia al
Vivo…. ma dove vi vengono queste idee!! Sono ammirata (soprattutto per il corallo)!! Bravissima!

Reply
Col Cavolo 4 Maggio 2018 - 11:03

Diciamo che i brainstorming con le amiche funzionano 🙂
Il corallo è la parte più semplice e veloce da fare! Grazie Claudia 🙂

Reply
Gaia 26 Aprile 2018 - 9:35

Bellissimo tutto, ma il corallo mi ha stregato!

Reply
Col Cavolo 4 Maggio 2018 - 11:03

Grazie Gaia! Pensa che il corallo è più semplice e veloce di quanto ci si immagini! 😉

Reply
Mai 1 Maggio 2018 - 18:37

Aspettavo fino all’ultimo momento la tua versione tradizionale, anche perche mi sono incuriosita parecchio, vedendo questa così artistica e scenografica!
Spero la provi prima o poi in versione semplice, ne sarei contenta tanto come lo sono ora, a gustarmi questa tua torta dolce di patate, con i suoi intarso di corallo e morvida mousem un dolce direi volutuoso… (non chiedermi perche ma lo vedo così!)!
Brava!

Reply
Col Cavolo 4 Maggio 2018 - 11:05

Mai, giurin giurello, la faccio.
Solo che non volevo perdermi la sfida 🙂
Grazie davvero, anche per questa super opportunità!

Reply
alessandra gennaro 7 Maggio 2018 - 7:27

la torta di patate di Artusi è anche nella riproposizione di Francesca La Nuova, che però prende una strada diversa. E questo è il bello del bello dell’MTC, partire da una serie di ispirazioni simili per poi approdare a mète diversissime e tutte personali. Questo è un piatto di una bellezza mozzafiato, che quasi ti fa dimenticare quello che c’è per davvero, rapito come sei dalla composizione estetica. Ed è un piatto che assaggerei molto ma molto volentieri, voluttà comprese. L’unico problema è che sei andata un po’ troppo in là con l’ispirazione, facendoti trasportare più sul versante del caffè che non su quello della tortilla. Ma un gran bel voto non te lo toglie nessuno. Peccato per la tradizionale, Nicol, perchè tu questo posto in classe lo meriteresti tanto

Reply

Lascia un commento