fbpx
Home » Tortelli di grano saraceno ripieni di castagne con salmì di coniglio

Tortelli di grano saraceno ripieni di castagne con salmì di coniglio

by Col Cavolo

Tortelli di grano saraceno_2

Buon lunedì non-lievitato.
No, non è la solita scusa, i panini al latte ci sono, ma, ehm ecco…
I panini sono buonissimi, ma sembrano integrali, una volta sfornati.
Stavo preparando i tortelli per l’Mtc mentre ‘sti panetti cuocevano in forno, quindi non stavo lì ad osservarli cuocere e gonfiarsi.
Andati.
Ma li rifarò, magari non oggi che sono in ufficio con la febbre.
Torniamo ai tortelli.
Monica&Luca approfittando del mese “stand by” dell’mtc, hanno voluto portare in tavola, in anticipo, un piatto delle feste e per l’esattezza una pasta ripiena con un sugo lento.
Buio totale.
Ripiena di cosa? E con che sugo che non ho tempo?
Giovedì l’illuminazione: salmì!
Cosa c’è di meglio di un buon salmì su un primo piatto che accompagna queste fredde giornate? Nulla.
Ho optato per il coniglio (nonostante la pubblicità su Radio105) e mi sono subito attaccata al telefono per chiamare la nonna.
Segnate le sue dosi approssimative (tanto quanto i tempi di cottura), mi sono fiondata al supermercato.
Pensando alle montagne innevate, cornice perfetta per il mio pranzo, mi è venuto in mente che avevo preso a Cles una farina di grano saraceno, ancora in attesa di essere utilizzata.
Bingo!
Le castagne hanno completato il quadretto autunnale ed io ho pranzato davanti al pc immaginandomi di essere in una baita con il camino acceso e la neve fuori.

Tortelli di grano saraceno_5

Tortelli di grano saraceno ripieni di castagne con salmì di coniglio

Ingredienti:
per il salmì:
1/2 coniglio a pezzi (circa 600g)
3 foglie di alloro
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 anice stellato
2 rametti di prezzemolo
3 rametti di rosmarino
3 rametti di timo
1 carota
1 cipolla piccola (+ mezza per il soffritto)
1 costa di sedano
6 grani di pepe (io di Sichuan)
1l di vino rosso (io Barbera di Asti)
3 cucchiai di olio evo

per la pasta:
200g di farina di grano saraceno
100g di farina 0
2 uova medie
1 cucchiaio di olio
3 cucchiai di acqua (potrebbero servirne meno o di più in base a quanto assorbono le farine)
1 presa di sale

per il ripieno:
300g di patate
500g di castagne
sale grosso
alloro
1 uovo
sale fino

Preparazione:
Innanzitutto preparate il salmì qualche giorno prima (vanno bene un paio, la nonna dice che il top sarebbe una settimana).
In una ciotola capiente mettete il coniglio a pezzi, tutte le spezie, le erbe e le verdure tagliate a pezzi e coprite con il vino.
Lasciate macerare coperto da pellicola trasparente in un ambiente fresco (o in frigorifero).
Dopo qualche giorno (da 2 a 7), in una pentola capiente versate l’olio e la mezza cipolla tritata.
Lasciate stufare il soffritto dolcemente finchè la cipolla sarà trasparente.
Aggiungete quindi i pezzi di coniglio e fateli rosolare per 5-10 minuti.
Aggiungete anche le verdure e le erbe/spezie e lasciate rosolare anche quelle per 5 minuti, quindi coprite con il liquido rimasto e fate cuocere il tutto a fiamma dolce per un’ora.
Preparate subito la pasta per i tortelli.
Formate una fontana con le due farine e rompete le uova al centro.
Iniziate ad impastare, aggiungete l’olio, il sale e regolate con l’acqua.
Dovrete ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso.
Avvolgete l’impasto in un foglio di pellicola trasparente e lasciatelo riposare per circa 40 minuti.
Nel frattempo preparate anche il ripieno.
In una pentola lessate le patate fino a quando risulteranno morbide, quindi pelatele e schiacciatele con uno schiacciapatate.
A parte cuocete le castagne in abbondante acqua, con una presa di sale grosso e 2 foglie di alloro.
Quando saranno morbide, pelatele. Dovrete ottenere 250g di polpa.
Mescolate le patate con la polpa delle castagne, l’uovo e regolate di sale.
Mettete da parte.
Stendete la pasta con la macchinetta (o col mattarello) in modo che risulti sottile e tagliatela a strisce di circa 3-5 cm di larghezza.
Versate con una sac a poche, un po’ di impasto nel centro di ogni striscia di pasta e coprite con un’altra.
Premete delicatamente la pasta intorno all’impasto in modo da far uscire l’aria e ritagliate i tortelli con un taglia pasta.
Continuate così fino a terminare la pasta.
Tornate dal vostro salmì.
Togliete i pezzi di coniglio e disossateli in un piatto in modo impeccabile.
A parte frullate le verdure con le erbe (io ho tolto l’alloro) e il liquido rimasto.
Rimettete il coniglio nel sugo ottenuto e fate cuocere per 5 minuti a fiamma bassa.
Nel frattempo portate a bollore una pentola con abbondante acqua salata.
Versate i tortelli e lasciateli cuocere 5 minuti (dipende dalla dimensione, assaggiatene uno prima di decidere i tempi).
Scolate i tortelli e posateli sul salmì caldo, quindi finite con un giro di olio, una spolverata di Grana e servite.

Tortelli di grano saraceno Tortelli di grano saraceno_1 Tortelli di grano saraceno_3 Tortelli di grano saraceno_4 Tortelli di grano saraceno_6 Tortelli di grano saraceno_7

Ovviamente con questi tortelli al salmì partecipo all’MTC52: I raieu co-u tuccu 

mtchallenge52

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su instagram con @col_ph o #colcavolo oppure pubblicala su facebook.

 

Ti potrebbero piacere anche questi

13 commenti

Avatar
Susy May 23 Novembre 2015 - 19:43

Febbre o non febbre dalla tua mente poteva soltanto uscire un piatto gourmet! hai saputo mescolare ingredienti semplici trasformandoli in qualcosa di semplicemente raffinato sei stata grande, mi hai colpita e non sai cosa darei per dare corpo a quel gusto e sapore che mi sto immaginando! Favolosi!!!

Reply
Avatar
Col Cavolo 24 Novembre 2015 - 10:30

Grazie Susy!
Beh quando passi in queste zone fammi sapere, ho giusto qualche porzione in freezer per le “emergenze golose” 😀

Reply
Avatar
elisa 23 Novembre 2015 - 22:51

belli, belli bellissimo e sicuramente ottimi!
ciao

Reply
Avatar
Col Cavolo 24 Novembre 2015 - 10:30

Grazie mille Elisa 😀
a presto!

Reply
Avatar
Monica 23 Novembre 2015 - 23:30

Sono fantastici! Io amo la pasta ripiena e adoro i sughi saporiti, se solo avessi più tempo questi li rifarei di certo, dalla pasta fantastica, al ripieno, passando per un salmì intenso. Troppo brava tu ❤️ Riprenditi prestissimo

Reply
Avatar
Col Cavolo 24 Novembre 2015 - 10:32

Io mi stavo mangiano il salmì col cucchiaio!
Quando verrai a Brescia, so cosa prepararti 😉
Bacioni e grazie <3

Reply
Avatar
Paola 24 Novembre 2015 - 8:31

Nonostante non mangi il coniglio (dato che ne ho uno pelosetto a casa che mi saltella a destra e a manca), ti dico che questo piatto mi piace da matti. I sapori così di montagna, che si adattano bene al freddo che è – finalmente – arrivato. E poi le tue foto sono sempre meravigliose e da incantarcisi a guardarle 🙂 Baciotti e guarisci in fretta 🙂

Reply
Avatar
Col Cavolo 24 Novembre 2015 - 10:34

Eh, immagino sia dura mangiare il coniglio, avendone in casa uno…
Però puoi prepararlo anche con il cervo, il cinghiale, sono buonissimi!
Per una cittadina come me è un piatto “pesante”, ma sempre buono da mangiare 😀
Grazie mille davvero! Baci

Reply
Avatar
lisa 24 Novembre 2015 - 15:57

Bellissimi e guduriosi!
Mi hai fatto venire l’acquolina in bocca!!
Complimenti

Reply
Avatar
Col Cavolo 24 Novembre 2015 - 19:18

Grazie mille Lisa 😀

Reply
Avatar
Monica 26 Novembre 2015 - 11:21

Ho un debole per la farina di grano saraceno, ma qui in casa non la amano e non la posso mai usare…mi piacciono le castagne e sono genovese, quindi il coniglio è di casa, una carne delicata e magra…un piatto molto ricco e saporito!

Un abbraccio
monica

Reply
Avatar
Col Cavolo 27 Novembre 2015 - 20:39

Grazie Monica,
ti dico che qui la farina di grano saraceno è amata tantissimo, al contrario del coniglio che ho deciso di congelare per i miei pasti in solitaria 🙂
Un abbraccio, a presto!

Reply
Avatar
Cristina...per Incanto 27 Novembre 2015 - 20:41

Semplicemente incantvoli i tuoi tortelli!!! Buoni buoni e belli belli!!!

Reply

Lascia un commento

Close