Home » Tra Austria e Trentino: un weekend rilassante in Tirolo

Tra Austria e Trentino: un weekend rilassante in Tirolo

by Eleonora Atzeni

Segni particolari? Verde, verde in modo assurdo. Ebbene sì, vi porto in Trentino Alto Adige per fare un tuffo nella natura e nella tranquillità. Allora lasciate a casa lo stress e dimenticate lo smog della città, questa settimana si va nel Südtirol e non solo

Mezza giornata nel centro storico di Bressanone

Avendo poco tempo a disposizione vi consiglio comunque di fare un giro a Bressanone (o Brixen che dir si voglia). Non potete perdervi l’ingresso al Duomo di Santa Maria Assunta e San Cassiano, coi suoi lampadari di Murano e lo sfavillante scintillio degli stucchi dorati. Tuttavia l’adiacente chiostro non è da meno e merita sicuramente una puntatina: verrete trasportati in un’oasi di tranquillità dove ammirare uno splendido ciclo di affreschi a tema biblico. Inoltre non dimenticate che la città più antica del Tirolo nasconde anche delle splendide case storiche. Dove trovarle? Attraversate la Porta San Michele e lasciatevi alla spalle la famosa Torre Bianca, addentratevi nelle strette stradine e iniziate la ricerca.

Tips di viaggio: potete provare a lasciare la macchina nei pressi del cimitero. Il centro storico è totalmente pedonale!

Brunico e il Messner Mountain Museum

Brunico merita sicuramente la vostra attenzione. Il paese è davvero caratteristico, impreziosito da costruzioni colorate e molto antiche. Un vero gioiellino! Questa volta però vi stuzzico con una proposta meno convenzionale: un salto al museo della montagna allestito da Reinhold Messner. Il celebre scalatore propone, all’interno del castello di Brunico, un viaggio alla scoperta delle civiltà e delle tradizioni dei popoli montani sparsi nel mondo. L’esposizione si snoda tra varie sale offrendo ricostruzioni di diversi tipi di accampamenti, oggetti di pregio collezionati nel corso degli anni dallo stesso Messner, capi d’abbigliamento tradizionali e chi più ne ha più ne metta. Farete una piacevole passeggiata tra le sale del castello e troverete una sopresa ad aspettarvi: prima di andare via, godetevi la vista a 360° su Brunico e le sue montagne.

Ingresso: 10€

Un salto in Austria: visita al Castello di Ambras

Dopo aver visto un po’ delle bellezze del Südtirol, perchè non puntare dritto al nord? E allora la meta non può essere che una sola: Innsbruck. Varcato il confine con l’Austria, la prima tappa sarà il castello di Ambras. Costruito da un architetto italiano per l’Arciduca Ferdinando II, questa costruzione nasconde splendide armature, opere d’artigianato raffinatissime e ritratti celebri (dal conte Dracula alla regina Elisabetta). Incluso nel prezzo del biglietto vi è anche il vero pezzo forte del castello: la splendida sala spagnola. Piccola curiosità: il cortile è tutt’oggi popolato da splendidi pavoni che passeggiano liberamente tra i visitatori.

Ingresso: 10 €

Visita alla Residenza della Regina Maria Teresa

Spostandosi verso la città, fermatevi al palazzo che ha ospitato la Principessa Sissi in persona. Tra una foto al Tettuccio d’oro e una passeggiata nella famosa Herzog-Friedrich Strasse, concedetevi una visita a Hofburg. Il palazzo non è particolarmente sontuoso e il giro delle sale è piacevole e non troppo lungo (quindi vi resterà tempo per visitare le altre bellezze di Innsbruck). Vale la pena l’ingresso anche solo per ammirare la meravigliosa sala dei Giganti, dove purtroppo è severamente vietato scattare foto! Quindi, se desiderate assaporare un po’ del lusso barocco dell’Austria imperiale, questo palazzo fa al caso vostro.

Ingresso: 9€

Tips di viaggio: per visitare la città in giornata, non avete bisogno di pagare la vignetta. Sarà sufficiente uscire a Innsbruck Sud per evitare un’ulteriore spesa e, già che ci siete, ricordatvi di fare un pieno (la benzina è più economica di quella italiana).

Consigli per gustare la vera cucina tirolese

Scommetto che da veri bongustai non avete voglia di tornare a casa a mani vuote e senza aver assaggiato le prelibatezze della cucina tipica. Allora non potete evitare una capatina da Tito, il Maso dello Speck. Questa catena di alimentari offre un vasto assortimento di salumi ma non manca di proporre anche altre specialità tipiche a prezzi onesti.

A Bressanone, poco fuori dal centro città e immerso nelle vigne, vi aspetta l’agriturismo Villschiderhof. Vino di produzione propria, ottima carne e un ambiente super accogliente e tranquillo. Se vi va di fare una scampagnata potete approfittare del vicino Sentiero delle castagne e quello dei santi d’Europa.

A Perca, a pochi passi dalle famose piramidi di terra, il Pyramidencafé vi accoglierà per un pasto economico ma decisamente abbondante. Bella atmosfera intima e assolutamente tirolese. Il vero punto forte del locale, però, sono i dolci: scordatevi la dieta e buttatevi sul tris di torte!

Ovviamente non potevo dimenticare Innsbruck: io ho provato lo Stiftskeller. Il locale è davvero grande e il servizio veloce. La birra? Ottima!

Tutti i locali dispongono di posti all’aperto nella bella stagione e accettano carte di credito.

Prezzo: tra i 15€ e i 25€

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento