Home » Travel hacks: 5 cose essenziali per viaggiare

Travel hacks: 5 cose essenziali per viaggiare

by Col Cavolo

5 cose essenziali per viaggiare. Solo 5? Impariamo a lasciare a casa le cose inutili e viaggiare leggeri, senza dimenticare i fondamentali

All’inizio, quando viaggiavo, prendevo su casa.
Non importava la destinazione, c’era sempre in valigia il “si sa mai”, a discapito dello shopping sfrenato.
Poi ho imparato a scremare sempre di più fino ad avere il minimo e indispensabile.

1// Documenti
No, non cominiciate a lamentarvi eh.
Sembrano banali, ma non lo sono. Ho sentito giusto un mese fa che un tizio è tornato a casa invece di partire perchè la moglie non ha infilato in borsa i documenti del poveretto (che diciamolo, poteva anche arrangiarsi, ma tant’è).

2// Medicinali
Ecco, qui vorrei aprire una grossa parentesi, gigantesca oserei dire.
Non prendete su tutti i farmaci del mondo e pure il farmacista, a meno che andiate in un posto dimenticato dal signore per 12 anni. Non ha senso prendere su de ogni se andrete in un posto in cui sarà disponibile almeno una farmacia.
Ok i salvavita (è ovvio), ok i farmaci per vomito/cagotto (eh oh!), ok l’antidolorifico e quello per la febbre, ma basta, please. Vi ricordo che il peso del bagaglio è regolamentato dalle compagnie.

3// Libri, kindle, musica o pc
Tutto dipende dalla durata del volo o del viaggio in treno/auto, ma avere uno svago, fa sempre bene.
Soprattutto se dovrete attraversare l’oceano e dopo aver visto 3 film offerti dalla compagnia avreste voglia di fare altro.

4// Scarpe e abbigliamento comodi
Soprattutto le scarpe e soprattutto se prevedete di macinare molti km al giorno.
Pantaloni comodi, t-shirt e felpa e un paio di snickers, le più comode che avete nell’armadio.
Se no aggiungete al punto #2: cerotti per vesciche.

5// Cose varie tecnologiche
Che sia la macchina fotografica, la action cam, lo smartphone o la cinepresa a pellicola (che molto tecnologica non è), portate quello che vi serve evitando gli eccessi. Non vorrete passare tutto il viaggio a destreggiarvi tra macchine fotografiche più o meno grosse, o video. Però qualche ricordo tornerà a casa con voi, o no?

Quali sono i vostri “non parto senza”?
Fatemelo sapere nei commenti!

Ti aspetto su instagram per vedere le tue foto! Taggami con @col_ph o #colcavolo oppure scrivimi su facebook.

Ti potrebbero piacere anche questi

2 commenti

vitaincasa il lato rosa 29 Aprile 2018 - 9:30

Chi ha la pelle sensibile, credo non possa partire senza mettere in valigia i prodotti per l’igiene personale, dalla saponetta al docciaschiuma, perché quelli che si trovano negli alberghi come set cortesia, pur essendo ultimamente di miglior qualità rispetto al passato, sono potenzialmente rischiosi 🙂

Reply
Col Cavolo 4 Maggio 2018 - 11:04

Quanto hai ragione!
Spesso se non vai in hotel dove trovi set di cortesia firmati (mi è capitato in Giappone: un sogno!), esci dalla doccia con la pelle incartapecorita 🙂
Grazie mille per il tuo contributo! Un abbraccio

Reply

Lascia un commento