fbpx
Home » (un)conventional strüdel

(un)conventional strüdel

by Col Cavolo

IMG_1116Proseguiamo con le ricette natalizie.
Tra i dolci che preferisco in questo periodo c’è lo strüdel, il problema è che odio con tutta me stessa la cannella.
Ovviamente vagando per mercatini natalizi non posso abbuffarmi (la nutrizionista ringrazia) perchè la ricetta originale prevede proprio cannella come se piovesse.
E per l’impasto niente sfoglia pronta già arrotolata e stesa del supermercato, ma una sfoglia “da strüdel” che si prepara per l’occasione e rende il tutto perfetto.
Non avendo la macchina per la pasta, ho tirato la sfoglia con il mattarello (si, anche questa volta ci ho provato. diventerò forte come Hulk) e non è venuta trasparente, ma il risultato è stato assai apprezzato.
Ho anche trovato un luogo dove fotografare all’impazzata senza troppi spostamenti: l’ufficio.
La pausa pranzo è l’ideale per fotografare piatti che si mantengono invariati anche durante il trasporto.
(e poi ai colleghi va la ricompensa…quindi!!)

IMG_1120

(un)conventional strüdel

Ingredienti:
80ml di latte
1 uovo
2 cucchiaini di olio evo (va bene anche di semi se preferite, ma sappiate che non influirà il sapore)
un pizzico di sale
300 g di farina 00
100 g di zucchero
zucchero di canna grezzo
1 mousse 100% mela AD Chini
1 mela
bacche di goji
latte

Preparazione:
In una ciotolina mettere il latte, aggiungere l’uovo, l’olio, un pizzico di sale e mescolare velocemente con una forchetta.
Versate la farina a fontana, aggiungere lo zucchero e, nel centro il composto di uova.
Impastare velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo, ma non appiccicoso. In caso sporcatevi le mani con la farina.
Avvolgete l’impasto nella pellicola, dopo aver formato una palla e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 40 minuti facendogli perdere l’elasticità.
Trascorso il tempo necessario, accendete il forno a 180°.
Tagliate le mele a piccoli cubetti dopo averle pelate ed aver eliminato il torsolo.
Stendete la pasta il più sottile possibile (la ricetta originale prevede una sfoglia trasparente, mettendola sopra ad un giornale dovreste riuscire a leggerlo comunque) e tagliatela in tanti rettangoli.
Nella parte centrale del rettangolo mettete n cucchiaino di purea di mela, quindi una piccola spolverata di zucchero di canna, dei cubetti di mela e delle bacche di goji.
Chiudete a pacchetto ogni singolo strüdelino, capovolgeteli (tenendo i bordi di chiusura a contatto con la teglia), metteteli in una teglia ricoperta di carta da forno, spennellate con un goccio di latte ed infornate nel forno caldo.
Lasciate cuocere gli strüdelini fino a doratura. Io li ho lasciati in forno quasi mezz’ora, tutto dipende dal forno, dallo spessore della sfoglia e dalla grandezza degli strüdelini.

Nota:
potete servire gli strüdelini spolverizzati con zucchero a velo.
Se proprio volete farvi del male (non così tanto), servite gli strüdelini caldi con una pallina di gelato alla vaniglia.

IMG_1091 IMG_1093 IMG_1095 IMG_1100 IMG_1102 IMG_1108
IMG_1131

Note promozionali:

Ringrazio Ecobio Shopping per il materiale ricevuto.
L’azienda non è mica conventional!
Tutti i prodotti sono rigorosamente ecologici e preservano l’ambiente. Possono essere utilizzati nella ristorazione e nel catering professionale, nell’organizzazione di eventi pubblici o privati e sono perfetti per un utilizzo in ambito domestico.
L’azienda produce una linea completa di stoviglie monouso e prodotti accessori realizzati completamente con materiali biodegradabili e compostabili al 100%.
I prodotti sono contraddistinti dall’utilizzo di materie prime certificate ed idonee al contatto con gli alimenti. Sono materie prime ecocompatibili, rinnovabili, con un ridotto o nullo impatto ambientale tra cui bioplastica naturale (derivata da amidi di mais e da altre colture), polpa di cellulosa (ricavata da fibre della canna da zucchero e del bamboo), foglie di palma (cadute naturalmente) e legno di betulla e pioppo.

Inoltre ringrazio Chini, senza i quali gli strüdelini non sarebbero gli stessi.
Oggi vi illustro esclusivamente la mousse di mela 100%.
La mousse è realizzata con frutta altamente selezionata dalla quale sono stati eliminati semi e buccia. La mousse Melinda di Chini mantiene inalterate tutte le proprietà della frutta fresca, grazie ai procedimenti produttivi d’avanguardia.
Inoltre la mousse è completamente priva di conservanti, coloranti e zuccheri aggiunti per mantenere un basso contenuto calorico.

Ti potrebbero piacere anche questi

2 commenti

Avatar
casta 9 Dicembre 2013 - 11:03

buono!!! fa tanto mercatini di natale… 🙂

Reply
Avatar
cipo67 9 Dicembre 2013 - 11:12

brava nicol!!! le tue ricette mi piacciono molto

Reply

Lascia un commento

Close