Home » Vellutata di cavolo cappuccio rosso con pistacchi

Vellutata di cavolo cappuccio rosso con pistacchi

by Col Cavolo

La vellutata di cavolo cappuccio è una crema leggera e saporita. Accompagnata con una quenelle di panna acida e pistacchi di Bronte, è un vero comfort food.

La prima ricetta salata nella casa nuova non poteva essere altro che una ricetta “del cavolo”!
Eh sì, mentre mi scervello per riuscire a disegnare un logo adatto al blog, ho bisogno di fare il pieno di vitamine e tante cose buone che ci sono nelle verdure.

Adoro poi vedere la cottura del cavolo cappuccio rosso.
Parte bordeaux, diventa un po’ più pallido, l’acqua blu e quando lo frulli torna ad essere di quel viola sconvolgente.
Eppure il viola nemmeno mi piace…

Ma questo è speciale.

Arricchito poi da una punta di panna acida e una pioggia di pistacchi di Bronte (di un’amica speciale). diventa il piatto perfetto degno di essere nominato “comfort food 2015”.
E poi visto che cercate ancora le ricette detox, una ogni tanto ci sta!

Se proprio siete superdetox, eliminate la panna acida e optate per i pistacchi tostati, ma non salati.

Vellutata di cavolo cappuccio rosso con pistacchi

La vellutata di cavolo cappuccio è una crema leggera e saporita. Accompagnata con una quenelle di panna acida e pistacchi di Bronte, è un vero comfort food. La prima ricetta… Primi Vellutata di cavolo cappuccio rosso con pistacchi European Stampa la ricetta
Portate: 2 Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voto/i )

INGREDIENTI

  • 1/2 cavolo cappuccio rosso (medio)
  • 2 patate piccole
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1l di brodo vegetale
  • panna acida
  • pistacchi di Bronte

PREPARAZIONE

In una padella fate rosolare il cavolo cappuccio tagliato a listarelle con l'olio evo e le patate tagliate a cubetti.
Abbassate la fiamma, coprite il tutto con il brodo vegetale e lasciate cuocere per almeno 20 minuti, fino a quando le verdure saranno morbide.

Frullate le verdure con un frullatore ad immersione aggiungendo, poco alla volta, il brodo rimasto dalla cottura in modo da regolare la consistenza della vellutata.

Servitela calda con una quenelle di panna acida, un giro di olio a crudo e una spolverata di pistacchi pestati grossolanamente.

 IMG_8771

Ti aspetto su instagram per vedere le tue ricette! Taggami con @col_ph o #colcavolo oppure scrivimi su facebook.

Con questa ricetta partecipo al contest Cavoli, che Ricetta! del blog Pixelicious, di Sara

bannercavolo72dpi

Ti potrebbero piacere anche questi

4 commenti

Sara (pixel) 19 Febbraio 2015 - 13:56

Ciao Nicol, questa vellutata è splendida, dev’essere delicatissima… Ti ringrazio per la partecipazione, ti ho inserita! A presto 😉

Reply
Col Cavolo 19 Febbraio 2015 - 14:01

Ciao, grazie a te!
A presto 🙂

Reply
Assunta 27 Luglio 2015 - 14:05

Ho provato buonixima 😛

Reply
Col Cavolo 27 Luglio 2015 - 15:34

Sono contenta 🙂

Reply

Lascia un commento