Home » Il Winner taco home made, ovvero facciamolo noi che è più buono!

Il Winner taco home made, ovvero facciamolo noi che è più buono!

by Col Cavolo

Il winner taco si può preparare in casa in modo semplice. Il gelato degli anni ’90 torna tra noi, ma più sano e buono!

Buon inizio settimana!
Il lunedì ormai è sempre più difficile e si cercano le ferie.
Per addolcirlo oggi vi propongo un must anni ’90 (come avevo anticipato qui)
Anni senza Winner taco, poi arriva l’Algida che, dopo una richiesta dei consumatori, decide di rimetterlo in produzione.

Risultato?
Tutti si lamentano perché non è lo stesso gelato dei ’90.
Flop.

Bazzicando per i vari siti di food che frequento, ho trovato un gelato simile.
Ovviamente non potevo semplicemente chiudere la scheda e passare oltre.
Ho appuntato la ricetta del taco e via.
In più è un gelato versatilissimo, potrete farcirlo come vi pare e piace, anche se vi invito a provare subito la versione “Winner taco” così non dovrete più andare al bar a comprarlo!

Il Winner taco home made

Il winner taco si può preparare in casa in modo semplice. Il gelato degli anni ’90 torna tra noi, ma più sano e buono! Buon inizio settimana! Il lunedì ormai… Dolci Il Winner taco home made, ovvero facciamolo noi che è più buono! European Stampa la ricetta
Portate: 8 Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voto/i )

INGREDIENTI

  • - per i tacos:
  • 2/3 di tazza di farina
  • 1/2 tazza di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 2 albumi
  • 1/4 di tazza di latte
  • 1 noce di burro
  • - per finire:
  • gelato alla vaniglia
  • dulce de leche
  • 50g di cioccolato fondente (io al 72%)
  • nocciole tritate (ma anche mandorle, pistacchi o arachidi)

PREPARAZIONE

Prima di tutto preparate i tacos.
In una ciotola mescolate la farina, lo zucchero e il sale, quindi unite il latte.
A parte montate a neve gli albumi e uniteli al composto mescolando con una frusta a mano senza smontarli.
Dovrete ottenere una pastella.
Scaldate una padella (se avete la crepiera meglio!), sciogliete una noce di burro e mettete un mestolo di pastella.
Cuocetelo fino a quando compariranno le bollicine, quindi giratelo e fatelo dorare anche dall'altro lato.
Toglietelo dal fuoco e mettetelo sul dorso di un libro (coperto con carta da forno) in modo che ne prenda la forma.
Se necessario, schiacciatelo con le dita.
Continuate con il procedimento fino ad esaurire la pastella.
Una volta pronti i tacos lasciateli raffreddare completamente.

Ora avete due possibilità:
. aggiungere il dulce de leche al gelato, senza mescolarli troppo per far sì che rimanga "variegato"
. tener separati il gelato e il dulce de leche per formare i classici strati del winner taco (un po' più lungo, ma merita!)

Mescolate il gelato alla vaniglia per ammorbidirlo, quindi farcite i tacos e passate i bordi sulle nocciole tritate prima di metterli in freezer a solidificare.

Dopo un paio d'ore sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e lasciatelo raffreddare un po'.
Togliete dal freezer i gelati, fate cadere sul bordo curvo (quello con il gelato e le nocciole, per intenderci) il cioccolato.

Rimetteteli in freezer a solidificarsi per almeno 20 minuti, quindi gustateli!

Ti aspetto su instagram per vedere le tue ricette! Taggami con @col_ph o #colcavolo oppure scrivimi su facebook.

Salva

Ti potrebbero piacere anche questi

10 commenti

Monica 7 Luglio 2014 - 15:33

Ultimamente sono presissima da gelato, biscotti gelato e simili, quindi questo Winner Taco di Casa Tua lo proverei volentieri!
Com’è che sono l’unica che non ha mai mangiato l’originale? Eppure ho una certa età!

Reply
colkitchenphotos 8 Luglio 2014 - 7:12

Davvero non hai mai mangiato l’originale??
Ma comeeee?? Io me lo ricordo, ero piccina 😉
Prova questo e stai tranquilla che non ti domanderai se fosse buono l’originale!

Reply
Monica 8 Luglio 2014 - 15:43

Giurin giurello, mai mangiato 🙁
Andrò direttamente sul sicuro mangiando quello proposto da te!

Reply
colkitchenphotos 8 Luglio 2014 - 16:02

Oh sì, poi fammi sapere 😉

Reply
Erica 15 Luglio 2014 - 9:17

Monica non sei l’unica neanche io l’ho mai mangiato, scusate ma cos’è il dulce de leche??

Reply
colkitchenphotos 15 Luglio 2014 - 9:41

Letteralmente è una crema dolce a base di latte. Tipica dell’Argentina, si puó trovare in commercio insieme alle creme spalmabili. Il sapore ricorda la mou, essendo fatto con latte e zucchero, cotto per diverso tempo fino a farlo diventare denso.

Reply
milena 15 Luglio 2014 - 10:44

Due terzi di tazza di farina…………. molto sommaria come ricetta

Reply
colkitchenphotos 15 Luglio 2014 - 11:02

Provala e vedrai che ti stupirà 😉
Pensa che le nonne fanno ancora le torte “ad occhio” ed escono buonissime!!

Reply
mauro 15 Luglio 2014 - 20:38

quando si fà una ricetta si cerca di spiegare in modo dettagliato le cose!!io ora non ho capito che tazza…quella piccola da caffe’ o quelle grandi da colazione?mettere le dosi era meglio cmq

Reply
colkitchenphotos 15 Luglio 2014 - 21:22

La tazza è la classica mug, quelle alte con il manico, nè la tazzina del caffé, ne la scodella della colazione. Ti lascio un link di Un’americana in cucina per la conversione: http://www.unamericanaincucina.com/ingredienti/

Reply

Lascia un commento