Home » Yogurt senza yogurtiera per iniziare bene la settimana

Yogurt senza yogurtiera per iniziare bene la settimana

by Col Cavolo

_MG_2950

Oggi ricomincia la settimana.
Dopo i bagordi del weekend serve una ricettina che non ci faccia sentire troppo in colpa e che (magari) ci depuri.Tempo fa, sul blog di Fujiko (La ricetta della felicità) ho trovato la ricetta dello yogurt senza yogurtiera.
Un sogno!
Mi sono buttata e (ovviamente) il primo tentativo stava per fallire miserabilmente, ho allungato i tempi di riposo dello yogurt e il giorno dopo, una volta tolto il barattolo dalla copertina di pile, l’ho trovato perfetto.
Il latte aveva yogurtato!
Prova assaggio: PROMOSSO a pieni voti!
Vi dico solo che il barattolo si è svuotato in 2 giorni.
Così, ogni poco, a casa mia si fa lo yogurt e ogni volta migliora notevolmente in gusto e in compattezza.

_MG_2962Vi lascio la ricetta con le mie modifiche:

1 litro di latte intero fresco (io quello del distributore)
2 cucchiai di yogurt intero bianco
un termometro da cucina
una copertina di pile

Prendete una pentola d’acciaio e scaldate il latte a fuoco non troppo alto, deve arrivare quasi a bollire per un minuto circa, facendo quel sottile strato di panna.
Spegnete, lasciateci il termometro dentro e aspettate che la temperatura scenda a 38 tra i 38 e i 40 gradi.
Intanto che aspettate prendete un barattolo di vetro da un litro a chiusura ermetica (io bormioli)  e metteteci dentro due  cucchiai abbondanti di yogurt.
Quando il latte avrà raggiunto la temperatura giusta, e non prima (altrimenti ustionereste a morte i batteri),  mettetene tre o quattro cucchiai nel barattolo dove avete messo lo yogurt (attenzione a non farci entrare la panna) e mescolate bene.
Nel frattempo accendete il forno a 50° 60° per 60 secondi circa quindi spegnete.
Aggiungete il resto del latte filtrandolo bene dalla panna che si è creata, chiudete il coperchio e mettetelo così com’è nel forno avvolto nella copertina di pile.
A questo punto non aprite più il forno almeno per cinque o sei ore per una notte intera.
Trascorso questo tempo controllate: il latte sarà diventato un perfetto yogurt compatto.
Mettete subito in frigo, e ricordate sempre di lasciarne un paio di cucchiai per fare il prossimo (se avete un mini vasetto ermetico, conviene).
Man mano che lo preleverete vedrete che nel vasetto si formerà un po’ di siero. Lasciatelo lì senza mescolarlo, oppure versatelo fuori. Io lo mescolo senza problemi.
Questo tipo di yogurt si conserva una quindicina di giorni, ma finirà prima perché è veramente tutta un’altra cosa rispetto a quello comprato.

Non è assolutamente acido come lo yogurt che si compra al supermercato.

Potete aromatizzare lo yogurt come preferite, con marmellata, caffè solubile, cacao in polvere, frutta fresca, cereali e chi più ne ha, più ne metta!

Ti potrebbero piacere anche questi

1 commento

daniella 18 Marzo 2013 - 14:59

è strabuonoooooooooooooooooo bravissima

Reply

Lascia un commento