Home » Amaretti di Donna Hay

Amaretti di Donna Hay

by Col Cavolo

Dopo una giornata intensa e molto interessante (oltre che divertente e buonissima), torno sul blog!
Sì, riguardo ieri vi racconterò prestissimo, lasciatemi solo scaricare le foto dalla macchina.
Finalmente è arrivato dicembre e oltre al profumo di swap natalizi inizio a sentire quel profumo che sa di feste, biscotti, cioccolata calda, panettoni (ma anche questi e questi), pandori e cibo a gogo.
E quale occasione migliore quindi per dedicarsi allo “sfornamento compulsivo”?
Ovviamente però dobbiamo anche andare in contro alla vita frenetica di tutti i giorni e questi amaretti rispondono proprio a questa esigenza.
Vi basta buttare tutto nel robot e poi tutto nel forno e…tadan!
Ah, ci tengo a precisare che questi sono gli amaretti di Donna Hay e non sono i classici amaretti morbidi.
Ma accompagnando un caffè (o da soli) sono davvero buoni!
Ed ora, count down: -24 a Natale!

amaretti-di-donna-hay_01

Amaretti di Donna Hay

Ingredienti:
200g di mandorle (non spellate)
125g di zucchero semolato
30g di farina 0
2 albumi
1 cucchiaino di essenza di vaniglia

Preparazione:
Innanzitutto accendete il forno a 180°.
Nel frattempo mettete in un robot da cucina le mandorle e lo zucchero ed azionatelo finché le mandorle risulteranno tritate grossolanamente.
Aggiungete quindi la farina, gli albumi e l’estratto di vaniglia ed azionate nuovamente il robot fino ad ottenere un composto omogeneo.
Con l’aiuto di due cucchiaini formate delle palline di impasto e, dopo averle messe su una teglia coperta con carta da forno, appiattitele leggermente.
Infornate gli amaretti nel forno caldo per circa 13 minuti o finché risulteranno leggermente dorati.
Sfornateli e lasciateli raffreddare completamente prima di conservarli in un contenitore a chiusura ermetica.

amaretti-di-donna-hay_02

amaretti-di-donna-hay_03

amaretti-di-donna-hay_04

divider-post

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su instagram con @col_ph o #colcavolo oppure pubblicala su facebook.

firma

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento