fbpx
Home » Curd al pompelmo rosa

Curd al pompelmo rosa

by Col Cavolo

IMG_3946

Si sa che il lunedì è il giorno più tragico della settimana.
E io sono qui per addolcirvelo.
Da un po’ di tempo volevo provare il lemon curd.
Un po’ per curiosità, un po’ per farcire una frolla.
Arrivato il momento di farlo, ho cambiato idea. Strano, vero?
Avevo un pompelmo nel cesto della frutta lì tutto solo.
Non amando il gusto amaro, per conto mio poteva star lì anche dei secoli, fino a quando, asciugandosi, sarebbe diventato grande quanto un mandarino.
Poi ho trovato sul libro di Sigrid (questo) la ricetta del lemon curd light.
Non potevo far altro che adattarla al mio pompelmo solitario.
Dopo avergli comprato una compagna (ero sicura che il succo di un pompelmo solo non sarebbe bastato), ho preso in mano la ricetta e mi sono messa ai fornelli.
Ho apportato un paio di modifiche per velocizzare il tutto e il risultato mi ha piacevolmente sconvolto.
Buonissimo!
Non si sente neanche l’amaro del pompelmo!
Ne arriva pochissimo alla fine, ma è più che accettabile.
Anzi, diciamo che mezzo pompelmo, alla fine, l’ho mangiato nudo e crudo.
(Fa bene, è antiossidante e pieno di vitamine A e C. Parliamone.)
Non dimentichiamoci che questo curd è senza glutine!

IMG_3947

Curd al pompelmo rosa

Ingredienti:
170g di succo di pompelmo appena spremuto
2 uova
1 cucchiaio di maizena
120g di zucchero

Preparazione:
In una ciotola mescolate con una frustra tutti gli ingredienti fino a quando si saranno ben amalgamati e non si presenteranno grumi.
Ora avete due possibilità:
. mettere il composto in una ciotola di metallo e far cuocere il composto a bagnomaria mescolando con una spatola finché la crema si sarà addensata
. trasferire il composto in un pentolino e, sempre mescolando con una spatola, farlo cuocere per pochissimo tempo con la fiamma al minimo, finché si sarà addensato il tutto.
Mettete il curd nei vasetti di vetro, quindi chiudeteli, girateli a testa in giù e lasciateli raffreddare completamente così da creare il sottovuoto.
Conservateli in un luogo fresco e, una volta aperti, in frigorifero.
Ma vi assicuro che non dureranno molto!!

IMG_3948 IMG_3950 IMG_3951 IMG_3943 IMG_3956 IMG_3944

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su instagram con @col_ph o #colcavolo

Ti potrebbero piacere anche questi

4 commenti

Avatar
Francesca P. 26 Maggio 2014 - 18:11

Bella idea cambiare frutto per il curd! Da quando ho provato quello al limone e me ne sono innamorata vorrei provare varianti e tanti “gusti”, perchè quella crema vellutata è entrata subito nella lista dei vasetti preferiti… 🙂

Reply
Avatar
colkitchenphotos 26 Maggio 2014 - 18:45

Io sono partita da questo, ma ho comprato arance e limoni per finire la “triade agrumi curd”.
Ti dico solo che uno dei due vasetti è già finito… 🙂

Reply
Avatar
Cristina 8 Luglio 2014 - 20:27

Mamma mia il lemon curd mi fa impazzire…o meglio tutto ciò che è aspro ed amaro mi piace …lo devo provare anche perchè non c’è il burro nella ricetta che hai sperimentato e questo mi attira …

Reply
Avatar
colkitchenphotos 8 Luglio 2014 - 21:38

Se ti piace amaro allora diminuisci lo zucchero. Il pompelmo che ho usato non era molto amaro e con lo zucchero esce un curd dolce 🙂

Reply

Lascia un commento

Close