Home » Frollini all’olio del Garda con cioccolato e dulce de leche

Frollini all’olio del Garda con cioccolato e dulce de leche

by Col Cavolo

Buona domenica!
Lo so, non si dovrebbe pubblicare la domenica, le brave food blogger non lo fanno.
Ma questa è un’urgenza!
Domani scade l’Mtc n° 56 e per domani ho già una ricetta in programma, da proporvi.
Per dare il giusto risalto a questi frollini goduriosi (sì, insomma, se facciamo uno sgarro, lo facciamo bene!), ho voluto prendermi una giornata piena.
Oltre ai frollini alle carote pubblicati un paio di giorni fa, ho fatto doppietta.
Da regolamento, però, bisognava utilizzare ogni volta una tipologia di frolla diversa proposta dai ragazzi di Acqua e menta e, soprattutto, una delle proposte doveva essere lactose free per la Dani.
Sfida presa al volo!
Frolla all’olio, ce l’ho.
Ganache al cioccolato senza lattosio, ce l’ho.
Dulce de leche? Sì, ma senza lattosio pure quello!
Combo perfetta per dei biscotti da regalare. (Di solito per risultare più magri, si fanno ingrassare gli amici giusto? Funziona così?)
Un paio di raccomandazioni:
. l’olio dev’essere di ottima qualità e profumato, visto che il sapore ed il profumo si faranno notare
. il cioccolato dev’essere ottimo.
Buona domenica (qui grandina)!

Frollini all'olio_03

Frollini all’olio del Garda con cioccolato e dulce de leche

Ingredienti:
per i frollini (ricetta di Acqua e menta, riadattata):
150ml di olio evo del Garda (in caso, 75ml di olio evo e 75ml di olio di riso)
40g di tuorli (circa 2)
100g di zucchero a velo
1/2 bacca di vaniglia
50g di farina di mais fioretto
200g di farina 00 debole
1 presa di sale fine

per la ganache al cioccolato all’acqua:
100g di cioccolato fondente (io al 75%)
acqua (pari alla quantità di grassi presenti nel cioccolato, moltiplicato per 100 e diviso per 32)

per il dulce de leche senza lattosio:
500ml di latte senza lattosio (o di soia -io non posso-)
150g di zucchero
20g di miele (io millefiori)
1/3 di cucchiaino di bicarbonato

Preparazione:
In una ciotola merscolate l’olio con lo zucchero, i tuorli ed i semi della vaniglia, fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungete quindi le due farine ed il sale, lavorando velocemente il composto con la punta delle dita (per non scaldarlo).
Quando la farina si sarà amalgamata all’impasto, unite due cucchiai hi acqua.
Formate una palla e mettetela in frigorifero per almeno un’ora, avvolta nella pellicola trasparente.

Mentre la frolla riposa, preparate la ganache al cioccolato.
Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria.
Nel frattempo mettete in una ciotola capiente dell’acqua molto fredda e qualche cubetto di ghiaccio.
Una volta sciolto il cioccolato, toglietelo dal fuoco e aggiungete la quantità d’acqua ricavata dalla precedente operazione matematica e mescolate per amalgamare il più possibile il tutto.
Immergete la ciotola con il cioccolato in quella riempita di acqua e ghiaccio.
Con le fruste elettriche montate il composto per almeno un paio di minuti.
Se avete seguito tutti i passaggi alla perfezione, dovreste ottenere una ganmache, quindi fermate le fruste elettriche appena montata.
In caso contrario non disperatevi, mettete il composto nel frigo per circa due ore così si solidificherà.

Preparate anche il dulce de leche.
Versate in una casseruola capiente il latte, lo zucchero, il miele ed il bicarbonato, quindi mescolate bene per amalgamare gli ingredienti.
Mettete il pentolino sul fuoco a fiamma dolce e fate cuocere il tutto per 1 ora e 30 minuti mescolando frequentemente, soprattutto durante l’ultima mezz’ora, per evitare che si formino grumi e che il dulce de lece si attacchi alla casseruola.
Versate il dulce de leche in un vasetto e lasciatelo raffreddare completamente.

Accendete il forno a 180°.
Togliete dal frigorifero la frolla, quindi stendetela tra due fogli di carta da forno.
Con un coppapasta ricavate dei dischi e fornatene al centro la metà (io ho utilizzato un tubetto in plastica largo quanto il cappuccio di un pennarello).
Trasferite delicatamente i biscotti su una teglia coperta con carta da forno (sono fragilissimi, utilizzate un spatola oppure tagliate i biscotti direttamente sulla carta da forno che infornerete).
Infornate i biscotti nel forno caldo per circa 15 minuti.
Lasciateli raffreddare completamete prima di farcirli.

Trasferite in due sac a poche distinte la ganache ed il dulce de lece.
Con la ganache al cioccolato riempite il perimetro esterno del biscotto non forato, quindi completate con il dulce de leche e chiudete il biscotto appoggiando sulla superficie il disco bucato.
Continuate finchè avrete terminato i biscotti.

Nota:
è preferibile farcire i biscotti prima di servirli.
In caso, conservate le due creme in frigorifero e i biscotti non farciti in una scatola di latta.

Frollini all'olio_02 Frollini all'olio_01 Frollini all'olio_04 Frollini all'olio_05 Frollini all'olio_06 Frollini all'olio_08

Con questa ricetta, quindi partecipo all’MTC n°56 “I biscotti”.

mtc 56

Sponsored by Weck.

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su instagram con @col_ph o #colcavolo oppure pubblicala su facebook.

Salva

Ti potrebbero piacere anche questi

7 commenti

Dani 29 Aprile 2016 - 20:02

Non ho mai pensato di fare il dulce de leche senza latticini, non sapevo neppure bene cosa fosse!! E invece tu me lo prepari, e sembra così appetitoso!! Proverò col latte di farro (io il latte delattosato non posso utilizzarlo) perché temo che col latte di mandorla non venga (è un po’ acquoso). Comunque… questi biscotti sono proprio belli e sicuramente anche molto buoni!! 🙂

Reply
Col Cavolo 9 Maggio 2016 - 10:35

Ecco, sappi che se entrerai nel tunnel del dulce de leche, non ne uscirai mai più!
Prova anche con i latte di riso o soia se ti va 🙂
Grazie mille!

Reply
alessandra 1 Maggio 2016 - 9:18

neanche si dovrebbe lavorare il I maggio, ma come si fa a lasciare senza commento una ricetta così? questi biscotti sono fra le migliori rielaborazioni della gara alla voce senza latticini, sia per la base che per il ripieno, con quella trovata del dulche de leche diary-free che davvero schiude infiniti mondi, per la sperimentazione e per il palato degli intolleranti. Presentazione perfetta, da par tuo. bravissima!

Reply
Col Cavolo 9 Maggio 2016 - 10:37

Potevi goderti la festa e invece, eccoti girovagare tra i blog!
Grazie mille, come sempre <3

Reply
pia 6 Maggio 2016 - 20:07

Ne faccio di simili ma con olio di vinaccioli. Ora proverò il mix di olio evo e olio di riso.

Reply
Col Cavolo 9 Maggio 2016 - 10:38

Ecco allora facciamo uno scambio!
Io lo provo con l’olio di vinaccioli e tu con la mia variante 🙂
A presto Pia e grazie sempre!

Reply
pia 10 Maggio 2016 - 14:51

Andata!!!!! Mi appresto a farli e poi ti dico!!!!!!

Reply

Lascia un commento