Home » Swirly chocolate brioche, ovvero girelle al cioccolato

Swirly chocolate brioche, ovvero girelle al cioccolato

by Col Cavolo

IMG_9292

Buon lunedì lievitato!
Come avete passato il weekend?
Io sono andata in montagna per l’ultima snowboardata della stagione ed è stata la migliore!
Per addolcire il rientro al lavoro però c’è bisogno di cioccolato, tanto cioccolato.
Queste briochine sono perfette.
Ho preso la ricetta da “Soffice soffice”, sostituito il cioccolato bianco con un buon fondente 75% ed il gioco è stato fatto!

IMG_9294

Swirly chocolate brioche, ovvero girelle al cioccolato

Ingredienti:
400g di farina 0 (io farina fine)
50g di farina di riso
240ml di latte
25g di lievito di birra fresco (1 panetto)
80g di zucchero
1 uovo
7g di sale
60g di burro morbido

250g di cioccolato fondente 75%
60g di burro morbido

1 tuorlo
2 cucchiai di latte
zucchero di canna

Preparazione:
In una ciotola mettete le farine setacciate, quindi il lievito sciolto nel latte tiepido, lo zucchero, l’uovo e impastate per qualche minuto (io con la frusta a K della planetaria).
Aggiungete il sale e il burro morbido, poco alla volta, lavorando l’impasto finché risulterà un panetto liscio, elastico e omogeneo.
Formate una palla, mettetela in una ciotola coperta da pellicola trasparente e lasciate lievitare al caldo fino al raddoppio.
Nel frattempo preparate la farcitura.
In un mixer tritate il cioccolato con il burro.
Prendete l’impasto, versatelo su un piano infarinato e stendetelo in un rettangolo dello spessore di circa mezzo centimetro.
Distribuite l’impasto al cioccolato in modo omogeneo, quindi arrotolate il rettangolo ben stretto.
Tagliatelo in 12 pezzi della larghezza di circa 3cm.
Posizionate ogni girella in uno stampo per muffin imburrato.
Coprite e lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio.
Accendete il forno a 180°.
Spennellate ogni girella con il tuorlo sbattuto con il latte, quindi cospargete la superficie con zucchero di canna e infornate per 15 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di servire.

Nota:
Ovviamente potete allungare i tempi d i lievitazione diminuendo il lievito.
Usando solo 2/3g di lievito potete impastare la sera precedente, lasciare l’impasto 1 ora a temperatura ambiente coperto da pellicola trasparente, quindi trasferirlo in frigorifero e lasciarlo tutta notte.
La mattina successiva basterà togliere l’impasto dal frigorifero, lasciarlo acclimatare 1 ora a temperatura ambiente (oppure nel forno spento, con la luce accesa), quindi procedere con la formatura.

IMG_9297 IMG_9299 IMG_9300 IMG_9301 IMG_9305

Se rifai qualche mia ricetta, taggala su intagram con @col_ph o #colcavolo

Ti potrebbero piacere anche questi

Lascia un commento